menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Mattarello consumare meno per vivere meglio

"Nuovi stili di vita; fra sobrietà solidarietà e partecipazione" questo il titolo della sequenza di eventi che dall'11 al 21 aprile vedrà coinvolte diciotto associazioni del sobborgo a sud di Trento

Per due fine settimana Mattarello si interroga, discute e propone varie iniziative sui temi dell'economia quotidiana, dell'idea che si può vivere meglio consumando meno. "Nuovi stili di vita; fra sobrietà solidarietà e partecipazione" questo il titolo della sequenza di eventi che dall' 11 al 21 aprile vedrà coinvolte diciotto associazioni del sobborgo, ma non solo, proponendo con modalità diverse, come possiamo cambiare la nostra routine consumistica per essere meno stressati e più sostenibili, cioè rimettere in discussione il nostro modello di sviluppo e il nostro stile di vita per preservare non solo il nostro pianeta, ma per permettere di vivere alle generazioni future.

Si parte mercoledì 11 aprile nel negozio della Famiglia Cooperativa di Mattarello - Aldeno dove degli ecovolontari dimostreranno come è possibile fare la spesa limitando gli imballaggi. La sera la Rete trentina di educazione ambientale, in sala polivalente, aiuterà a capire, con l'intervento di Loredana Cont, come fare una spesa leggera amica dell'ambiente.
 
Nella biblioteca di Mattarello tre esposizioni: una mostra bibliografica sul tema dei nuovi stili di vita, l'angolo del libro usato da prendere o portare gratuitamente e una piccola esposizione di oggetti, giochi e altro, realizzati, con materiali riusati, da gruppi di ragazzi e da adulti.
 
Venerdì 13 Dalma Domeneghini, di "Associazione per la decrescita" (Torino), e Michele Nardelli (presidente Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani) affronteranno i temi "Oltre l'illusione della crescita infinita: la decrescita conviviale?" e "Il limite:la misura del futuro".
 
Sabato 14 per gli amanti del grande schermo sarà proiettato il film "No impact man" (un anno ad impatto zero)" a cura della cooperativa Mandacarù. Un viaggio tra mille dubbi, qualche insuccesso e molte scoperte di una normale famiglia media americana, che matura la consapevolezza di stare nel mondo diminuendo il proprio impatto e aumentando il proprio benessere.
 
Mercoledì 18 l'Ecosportello sarà in piazza per fornire informazioni, idee, consigli e proposte su come muoversi in maniera sostenibile.
Giovedì 19 ci sarà un confronto fra biologico e non, relatori Michele Scrinzi e Marco Osti; mentre venerdì 20 il tema trattato sarà "più cittadini meno consumatori" ove si parlerà di valide alternative alla frenesia di acquisto; con la presenza di Antonio Stenech che parlerà di G.A.S. (Gruppi di Acquisto Solidale), mentre Antonella Valer ci introdurrà la filosofia di Bilanci di Giustizia.
 
Non solo parole ma anche fatti. Sabato 21 aprile grande mobilitazione; Mattarello sarà in mano alla cittadinanza attiva.
 
Al mattino la giornata del ri-uso dove chiunque potrà portare e prelevare oggetti vari ancora in buono stato, senza spendere un centesimo. In contemporanea si svolgerà "Ci prendiamo cura delle aree pubbliche", mediante la pulizia di alcune aree del paese, per dimostrare la propria responsabilità e partecipazione al rispetto della cosa pubblica. Nel pomeriggio verrà attivata "oggi produciamo noi" una serie di laboratori per ragazzi, famiglie e adulti, dove ogni partecipante sperimenterà direttamente la produzione e il consumo più responsabile e attento.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento