Idea di un teatro, una giornata dedicata a Franco Balestra

Con una giornata dedicata a Fernando Balestra che si terrà venerdì 11 ottobre 2019 sarà celebrata pubblicamente l'acquisizione del Fondo librario di Fernando Balestra da parte della Biblioteca civica 'G. Tartarotti' di Rovereto. La giornata è promossa dalla Biblioteca “Tartarotti” con il “Laboratorio Dionysos – Archivio digitale del teatro antico” dell’Università di Tento.
Fernando Balestra (1952-2016), regista teatrale, drammaturgo, giornalista e organizzatore culturale, è stato per anni sovrintendente della Fondazione Inda (Istituto nazionale del dramma antico), firmando alcune delle stagioni teatrali più importanti della rassegna del teatro antico di Siracusa. La giornata intende ricordare la sua opera e la sua figura eclettica con il contributo di testimoni e autorevoli esponenti del mondo della cultura che hanno avuto l’occasione di collaborare con Balestra, al quale è intitolata oggi la sezione giovani dell’Accademia d’Arte del Dramma antico dell’Inda, al cui rilancio Balestra aveva dedicato molte energie.
L’incontro, che sarà introdotto dal direttore della Biblioteca “Tartarotti”, Gianmario Baldi, è organizzato in collaborazione tra la Biblioteca e il Laboratorio “Dionysos” dell’Università di Trento, diretto da Giorgio Ieranò e coordinato da Sara Troiani. Parteciperanno, tra gli altri, oltre alle figlie di Fernando Balestra (Flora e Francesca), alle quali si deve la donazione della biblioteca del padre, Margherita Rubino e Giuseppe Piccione (Fondazione Inda), Elisabetta Matelli (Università Cattolica di Milano), Anna Maria Piccione (scrittrice), Bruno Somalvico (segretario generale di Infocivica).
Laura Piazza, attrice e studiosa di teatro, presenterà in anteprima il libro da lei curato, "Fernando Balestra. Idea di un teatro (scritti 2005-2016)", la cui edizione è stata promossa dagli Amici dell’Inda.
La giornata sarà conclusa dalla lettura scenica di un testo teatrale inedito di Fernando Balestra dedicato al mito di Cassandra, a cura di Giulia Diomede e Laura Piazza, attrici diplomate presso l’Accademia d’Arte del Dramma Antico, con il pianista Silvano Zabeo.
L’iniziativa intende celebrare l’acquisizione di un fondo che arricchisce il patrimonio della Biblioteca nel segno dello storico legame culturale tra Rovereto e l’Istituto nazionale del dramma antico di Siracusa: oltre a essere la città natale di Paolo Orsi, figura fondamentale per la riscoperta archeologica della città siciliana e la rinascita del suo teatro, Rovereto ospita anche i Fondi librari e archivistici di Ettore Romagnoli e Duilio Cambellotti, protagonisti all’inizio del secolo scorso della fondazione e della storia dell’Istituto nazionale del dramma antico.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Un'estate tra fiori e stelle alle Viote del Monte Bondone

    • dal 21 luglio al 30 settembre 2020
  • Archeologia d'estate

    • dal 15 luglio al 30 settembre 2020
    • vedi programma
  • Festival dell'Economia, online il programma della kermesse con 40 incontri

    • Gratis
    • dal 24 al 27 settembre 2020
    • online

I più visti

  • L'estate nei castelli trentini

    • dal 2 giugno al 30 settembre 2020
    • vedi info
  • Guida alle birre d'Italia in Trentino

    • dal 25 agosto al 3 novembre 2020
    • vedi programma
  • Il Festival dell'Economia quest'anno è online

    • Gratis
    • dal 29 maggio al 27 settembre 2020
  • Il suono del mattino alla Badia di San Lorenzo

    • dal 26 giugno al 30 settembre 2020
    • Badia San Lorenzo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    TrentoToday è in caricamento