menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal teatro di strada al premio Scintille: Veronique Ensemble premiata ad Asti

La Veronique Ensemble, dal Trentino con furore, fa "scintille" al festival di teatro di Asti. I due fratelli bresciani Luca e Davide Salata, ed il trentino Tommaso Brunelli sono da anni una delle realtà più originali del panorama culturale cittadino. Come spesso accade er le arti circensi quello che all'inizio è un gioco, anzi una "giocoleria", è diventato via via più serio fino a concretizzarsi in progetti strutturati come il festival CircuSpring, diventato appuntamento fisso tra gli eventi primaverili trentini, e la Scuola di Circo Bolle di Sapone, fondata da Tommaso. 

Sospesi come acrobati tra musica, mimo e giocoleria i tre hanno da sempre portato sul palco soluzioni teatrali originali ed innovative (celebre il loro spettacolo interamente ambientato in un camper, ovviamente per due spettatori alla volta). Pur legati alla "classica" clownerie, come si evince ad un primo sguardo dalle "divise" di ispirazione circense (o bandistica?), i loro spettacoli sono incentrati su un notevole livello degli esercizi (equilibrismo sulla fune, clave infuocate), su gag coinvolgenti e sull'utilizzo atipico di oggetti comuni: abat jour, scale, secchi, telefoni, ciabatte, da oggetti di scena diventano veri e propri strumenti teatrali, o addirittura "musicali", senza contare i sassofoni (veri) di Davide.

Questa volta le soddisfazioni arrivano da fuori provincia: i tre hanno vinto l'edizione 2017 di "Scintille", festival astigiano dedicato alle avanguardie del teatro italiano. Il loro spettacolo "Tre Quarti", con la regia di Giacomo Costantini, i costumi di A Dismisura e la produzione di Samovar e Bolle di Sapone, ha convinto pubblico e giuria aggiudicandosi il primo premio e la possibilità di una rappresentazione nelle stagioni teatrali 2017/2018 ad Asti ed al Teatro Menotti di Milano. 

"Siamo molto contenti - spiega Davide - il premio è un punto di arrivo e di partenza per continuare a creare e portare avanti la nostra attività artistica che vive di continuo scambio e dialogo tra noi e gli spettatori. Siamo fieri di aver vinto un concorso di teatro portando in scena uno spettacolo nato in strada che si basa sull'armonia dei gesti, l'energia musicale e lo stupore del circo". Un mix vincente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento