menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mila: la guerra a Trento vista da una bambina, il film di animazione aprirà il Festival

Opera dell'animatrice Cinzia Angelini, trentina con importanti collaborazioni internazionali, 'Mila' verrà finalmente proiettato online per l'edizione 2021 del Trento Film Festival

La Seconda Guerra Mondiale a Trento vista con gli occhi di una bambina. Una storia basata sulla tragica realtà degli anni attorno al 1943, quando il capoluogo trentino, occupato dall'esercito del Terzo Reich, fu bombardato dagli alleati. Tutto questo in un film di animazione digitale realizzato con tecnologie di ultima generazione. Ecco 'Mila', un progetto che vede finalmente la luce ed avrà l'onore di aprire, in anteprima, l'edizione 2021 del Trento Film Festival. La 69. edizione del Trento Film Festival si svolgerà nel capoluogo trentino dal 30 aprile al 9 maggio, nei limiti che saranno imposti dalle normative, mentre i film in streaming saranno disponibili fino al 16 maggio: dopo il grande successo dell’edizione “ibrida” dell’agosto 2020, la storica rassegna di cinema e culture di montagna si rimette in gioco per garantire al pubblico i migliori film e documentari dedicati alle montagne e alle terre estreme del Pianeta, insieme ad eventi alpinistici e presentazioni letterarie affascinanti e spesso inedite.

Dal 30 aprile fino al 16 maggio il film sarà online sulla piattaforma del festival, che in questo anno di restrizioni darà la possibilità di vedere in streaming tutti i film partecipanti. Il film è stato pensato, voluto e realizzato dalla trentina Cinzia Angelini, animatrice di successo a livello internazionale con alle spalle collaborazioni con Warner Brothers, Sony Imageworks, Duncan Studio, Disney Animation Studios, Dreamworks e Illumination Entertainment. Alcuni dei film ai quali ha lavorato sono veri e propri classici dei lungometraggi di animazione contemporanei: Balto, Il Principe d’Egitto, Spirit, Spider-Man2, Bolt, Minions, e Cattivissimo Me 3. «Con questo film - spiega - desidero mostrare la forza e la resilienza che hanno i più giovani, anche se lasciati soli e abbandonati. Oggi i bambini continuano a soffrire le conseguenze dei conflitti in molti Paesi del Mondo e questo mi ha spinta ad agire per far capire cosa sia il vero costo generazionale della guerra. Credo che Mila, ispirato da una storia vera possa, proprio attraverso il magico potere dell’animazione, influenzare le nostre future generazioni. Se lo sforzo che è stato fatto per realizzare questo film potrà cambiare la decisione di chi avrà il potere di iniziare o no un conflitto, allora non sarà stato vano».

Mila è molto più di un film: è il frutto dello sforzo, lungo ben sette anni, di un team internazionale di 350 volontari e artisti da più di 35 Paesi. Prodotto da PepperMax Films, Pixel Cartoon, IbiscusMedia, Cinesite e Aniventure con il sostegno, tra gli altri, di Trentino Film Commission, della Fondazione Cassa Rurale di Trento e sotto il Patrocinio di Unicef Italia. Il “making of” di Mila sarà presentato il 30 aprile alle ore 21.00 in una serata evento in diretta sul sito e sui canali social del festival.  Protagonisti della serata, accanto alla regista Cinzia Angelini, Valerio Oss, artista degli effetti visivi con importanti collaborazioni internazionali (tra cui Harry Potter and The Deathly Hallows, 127 Hours), il compositore Flavio Gargano, Valentina Martelli, Executive Producer del film. Modera l’incontro Piera Detassis, Presidente dell'Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello. Mila sarà in seguito visibile gratuitamente dal 1° maggio sulla piattaforma del Trento Film Festival: online.trentofestival.it. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento