Andrea Castelli premiato con l'Aquila di San Venceslao

Massima onorificenza della città di Trento per l'attore, scrittore e regista amatissimo dal pubblico trentino

foto dal sito andreacastelli.it

Aquila di San Venceslao ad Andrea Castelli. L'attore, scrittore e regista, nel cuore dei trentini da trent'anni a questa parte, premiato con la massima onorificenza dalla "sua" Trento. La notizia è contenuta in un comunicato stampa del Comune, con il quale si annuncia la cerimonia di conferimento del sigillo della città, che si terrà lunedì 24 febbraio a Palazzo Geremia.

Andrea Castelli è forse la massima espressione del teatro trentino. Si è fatto conoscere con una serie di spettacoli dal taglio comico molto innovativo a partire dalla seconda metà degli anni '80, utilizzando il dialetto della città di Trento e portando sul palco vizi e virtù dei "trentini e trentoni", che lo hanno sempre ricambiato con un grandissimo affetto.

Impossibile riassumere i suoi lavori in poche righe. Vi invitiamo a scorrerli nella biografia pubblicata sul suo sito. Una carriera, la sua, fatta anche di teatro classico, di tournèe nazionali, di film, doppiaggi ed audio-libri, fino alla recente iniziativa poetica "Pronto Soccorso Poesia", spettacolo di musica, letture e cabaret portato in piazze, parchi e cortili della città di Bolzano. 

Spettacoli come Sol (1986), Pio (1992) ed Album (1995) hanno raccolto un grandissimo successo di pubblico a teatro e, commercializzati prima in VHS poi in DVD sono stati dei veri e propri "blockbuster" trentini. Lo stesso si può dire dei libri che, da Castellinaria (1981) in poi hanno sempre accompagnato gli spettacoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli anni ha scritto e messo in scena anche spettacoli a sfondo storico e di teatro civile, tornando varie volte nei teatri trentini con monologhi più "leggeri" nei quali il vissuto privato si intreccia con l'attualità. E' stato direttore del festival Pergine Spettacolo Aperto, e da vent'anni collaboratore del Teatro Stabile di Bolzano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Barche e canoe non reclamate sul lago: il Comune di Levico mette tutto all'asta

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Fuga da Trento: questa volta la escape room è grande come tutto il centro

  • Coronavirus in Trentino: nuovo picco di contagi, 79 classi in quarantena e due pazienti in rianimazione

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento