rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Eventi

Cosa fare a Trento e in provincia l'8 dicembre

Una selezione di appuntamenti da segnare in agenda

L'8 dicembre si festeggia l'Immacolata Concezione, bambini e ragazzi non vanno a scuola e una parte di adulti non lavora. L'Immacolata concezione è un ogma cattolico che nel 1854 venne proclamato da papa Pio IX. Attenzione a non confondere questo giorno con il concepimento di Gesù, perché in realtà la bolla Ineffabilis Deusdel sancì in quella giornata di metà ottocento come la Vergine Maria sia stata preservata dal peccato originale.

Attività in casa

La giornata dell'Immacolata Concezione viene presa come "punto di riferimento" da molti per addobbare la casa con l'albero e il presepe, perché ritenuto da alcuni "vero inizio" delle festività natalizie. Addobbare l'albero di Natale è una tradizione antica che gli amanti delle festività non vedono l'ora di realizzare. Non basta mettere delle palline e qualche luce, un albero in piena regola ha bisogno di molte attenzioni a partire dallo stile. Quest'anno, le famose palline di natale vengono reinventate e danno agli alberi un look completamente nuovo. Sono finiti gli accessori semplici; nel 2021, si va verso delle palline di natale decorative con disegni e modelli tendenza.

Mercatini e regali

L'8 dicembre potrebbe essere anche un "buon" momento per poter raccogliere le idee e provvedere a comprare tutti i regali di Natale che abbiamo in lista quest'anno. Oltre ai negozi esistenti tutto l'anno, una buona alternativa può essere una visita ai Mercatini di Natale sparsi nei vari borghi trentini, oltre a quello della città di Trento. L'8 dicembre, così come durante i fine settimana e in altre giornate, sono disponibili altri parcheggi in aggiunta a quelli presenti sul territorio. Sono diverse infatti le realtà che, dietro a un'offerta libera, mettono a disposizione i loro piazzali.  

Tutti gli eventi

Mostre

La mostra di Depero nella "sua" Rovereto

Fortunato Depero torna protagonista nella "sua" Rovereto: a quasi vent'anni dall'ultima esposizione dedicata al maestro trentino del futurismo il Mart ripropone una mostra con 500 lavori tra opere, disegni, mobili, oggetti, manifesti, fotografie, libri e i famosi bozzetti pubblicitari Campari. Ci saranno, inoltre, in proiezione una decina di video e film realizzati negli ultimi venti anni. E non solo: fumetti, riviste ed oggetti di design. 

Gli animali di Rigoni Stern

Dopo le fotografie di McCurry al Palazzo delle Albere arrivano gli animali di Rigoni Stern. La nuova mostra, che sarà inaugurata venerdì 22 ottobre a Trento nell'antica residenza estiva dei principi vescovi oggi sede condivisa da Muse e Mart, è un omaggio al grande narratore dell'ambiente alpino a cent'anni dalla nascita. Le opere esposte sono circa una settantina tra sculture, fotografie e dipinti, compresa la grande sagoma lignea di un cervo rosso, alta circa 4 metri, installata nel giardino del museo, che ha già attirato la curiosità dei trentini. A ogni autore, molti dei quali furono grandi amici dello scrittore, corrisponde un’area intitolata a uno o più degli animali narrati da Rigoni Stern.  

Pubblicare un evento su TrentoToday è facilissimo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare a Trento e in provincia l'8 dicembre

TrentoToday è in caricamento