Cristiana Capotondi a Trento: sarà Chiara Lubich

Entrano nel vivo le riprese, la città trasformata dai set in piazza Duomo e via Belenzani

Entrano nel vivo le riprese del film su Chiara Lubich a Trento. Da qualche giorno ormai fan e curiosi si aggirano attorno ai set: via Belenzani teatro di un "bombardamento" ricostruito e piazza Duomo, dove si muovono le mitiche "topolino" ed altri mezzi d'epoca. A recitare la parte della fondatrice del Movimento dei Focolari sarà l'attrice Cristiana Capotondi, diretta da Giacomo Campiotti in uno sceneggiato per la tv prodotto da Rai Fiction - Casanova Multimedia e supportato dalla Trentino Film Commission. Il film prevede quattro settimane di riprese tra Viterbo, Rovereto e, appunto, Trento, città che ha festeggiato l'anno scorso il centenario della nascita di Chiara Lubich, fondatrice del movimento cattolico dei focolarini. Alla cerimonia di commemorazione intervenne anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Chiara Lubich, nata a Trento il 22 gennaio del 1920 e morta a Rocca di Papa nel 2008, è oggi considerata una delle figure più rappresentative del dialogo interreligioso ed interculturale. Ha ricevuto, in vita, il Premio Unesco pe l'Edducazione alla Pace ed il Premio per i Diritti Umani del Consiglio d'Europa, oltre a numerosi dottorati honoris causa in varie università di tutto il modo. Negli anni della Seconda Guerra Mondiale entra nel Terzo Ordine francescano e pronuncia il voto di castità nel novembre del 1943.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel Collegio dei Cappuccini di Trento Chiara Lubich si attiva per fornire ospitalità e conforto alle famiglie sfollate dopo i bombardamenti aerei, nasce l'idea del "focolare" attorno al quale riunire i dolori e le speranze di chi aveva perso tutto. Nel Dopoguerra il movimento di aiuto materiale e spirituale si diffonderà i tutta Europa ed in tutto il mondo. Nel 1959 in Primiero si riunirono oltre 10.000 persone di 27 nazionalità diverse. Per tutta la vita Chiara Lubich fu mediatrice per la pace all'interno dei conflitti geo-politici del Dopoguerra, dall'Europa dell'est all'Africa, grazie ad un approccio mistico molto antico alle nuove idee di internazionalismo e convivenza dei popoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Rovereto, Valduga va al ballottaggio con Zambelli

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento