Riva del Garda: alpinismo, vela e arte ricordando Bruno Detassis

  • Dove
    MAG Museo Alto Garda
    Indirizzo non disponibile
    Riva del Garda
  • Quando
    Dal 15/06/2017 al 17/06/2017
    vedi programma
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Dal 15 al 17 giugno 2017 a Riva del Garda

Una mostra e un docufilm sull’alpinista Bruno Detassis e la sua compagna di una vita Nella Cristian, un incontro a più voci con l’alpinista Nives Meroi e i velisti Mauro Pelaschier e Stefano Rizzi, un’immersione nei capolavori dell’arte insieme a Flavio Caroli, tutto questo negli aperitivi culturali di Garda Wind, a cura del MAG Museo Alto Garda.

GIOVEDÌ 15 GIUGNO 2017

Palavela | Ore 18.00
Sentiero Bruno
Proiezione del docufilm di Roberta Bonazza, 2012, 29’

Una giovane giornalista ritorna al rifugio Brentei, ripercorrendo il sentiero con una nuova consapevolezza rispetto a un incontro avvenuto in passato. Le tracce che la conducono sono quelle di Bruno Detassis, uomo e alpinista che ha trascorso la sua vita nelle Dolomiti di Brenta e che lei - poco prima della sua scomparsa - ha intervistato. Durante la salita intravede nel paesaggio la vita di Bruno, gli affetti, la quotidianità, gli amici, la montagna. Le parole che danno senso al percorso sono quelle dei figli Jalla e Claudio Detassis. Sentiero Bruno conduce a un ritratto familiare e insolito del "custode del Brenta". Tutto si svolge dentro la montagna - palestra esistenziale - per affrontare altri sentieri, non solo di montagna. Questa è l'eredità di Bruno Detassis.

MAG Museo Alto Garda | Ore 19.00
Vento a favore | Una storia d'amore da Trieste alle Dolomiti
Inaugurazione mostra fotografica

La storia d'amore di una campionessa di nuoto, Nella Cristian, e di un grande alpinista, Bruno Detassis: un incontro generativo tra mare e montagna, negli anni tra le due guerre.
Una storia con il vento a favore quella tra Nella Cristian, triestina, e Bruno Detassis, trentino, che nasce dall'incontro di due mondi: la Trieste degli anni Trenta, porto di mare, vivace crocevia di incontri artistici e di lingue diverse, e la città di Trento con la sua anima alpina. Nella, campionessa di nuoto e appassionata di sci, nel 1934 è al Sestriere, dove incontra l'alpinista Bruno Detassis. Lei diventa la prima maestra di sci italiana, mentre Bruno si distingue come istruttore qualificato. Si innamorano e nel 1939 il grande passo: Nella lascia Trieste, una famiglia agiata e il suo mare, per seguire Bruno sulle montagne del Brenta. Da allora trascorrono le loro estati al Rifugio Brentei, nel cuore delle Dolomiti, a 2.182 metri d'altitudine. Dove invecchieranno insieme.
La mostra rimarrà visitabile a ingresso libero nel cortile del Museo fino a domenica 3 settembre 2017.

VENERDÌ 16 GIUGNO 2017

Garda Wind Village | Ore 18.00
Con o senza vento | Imprese per mari e per monti
Incontro con Nives Meroi, Mauro Pelaschier e Stefano Rizzi

Dal sentiero della salita in vetta all'orizzonte aperto del mare e degli oceani. Nives Meroi, alpinista che ha salito senza ossigeno tutti gli ottomila (l'ultima vetta conquistata è stata l'Annapurna, l'11 maggio 2017, insieme al compagno Romano Benet), dialogherà con i velisti Mauro Pelaschier e Stefano Rizzi. Un incontro che confronta l'andare in verticale con le problematiche di vento contro o a favore nel corso delle diverse imprese: la rinuncia alla vetta costretti nella tendina al campo base mentre fuori tira il vento o la difficile navigazione per mare dove il vento gioca un ruolo cruciale nel viaggio in orizzontale. Due storie, due paesaggi intensi e immensi come la montagna e il mare, due sapienze diverse nell'affrontare le sfide.

SABATO 17 GIUGNO 2017

MAG Museo Alto Garda | Ore 18.00
Il vento nell'arte | Capolavori dal museo dei capricci
Incontro con lo storico dell’arte Flavio Caroli

Il professor Flavio Caroli, storico dell'arte, volto noto della trasmissione televisiva Che tempo che fa su Rai3, illuminerà il tema del vento partendo da alcuni capolavori della storia dell'arte da lui selezionati nel suo ultimo lavoro editoriale Il museo dei capricci (Mondadori Electa, 2016), che raggruppa duecento capolavori dell'arte. Il linguaggio della pittura riguarda e interessa l'intera umanità e il vento suggerisce la dinamica che appartiene al mondo dell'arte, dai grandi classici alle avanguardie. Una conversazione che porterà il vento nelle sale del museo aprendo a nuovi orizzonti, muovendo visioni e curiosità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • SalotTEENS: idee a confronto, quattro chiacchiere sul divano con i teenager

    • Gratis
    • dal 18 febbraio 2018 al 13 maggio 2021
    • https://www.facebook.com/musetrento

I più visti

  • Torna il cineforum del San Marco

    • dal 22 settembre 2020 al 16 marzo 2021
    • Teatro San Marco
  • Caravaggio, Burri, Pasolini: la grande mostra al Mart

    • dal 9 ottobre 2020 al 5 aprile 2021
    • Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea
  • Al Muse una foresta di luce, da ascoltare

    • Gratis
    • dal 18 dicembre 2020 al 31 maggio 2021
    • MUSE - Museo delle Scienze di Trento
  • Le mostre del Mart a Trento: Salvotti alla Civica, Moggioli alle Albere

    • dal 3 febbraio al 4 aprile 2021
    • Palazzo delle Albere
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrentoToday è in caricamento