Aminta di Antonio Latella per AltreTendenze

Per la sua ultima sfida Antonio Latella ha scelto di confrontarsi con Torquato Tasso e con la grandezza dei suoi versi. “Aminta”, opera composta dal celebre autore italiano nel 1573, è un dramma pastorale che racconta le vicende del pastore Aminta e del suo amore per la ninfa Silvia. Un testo che rivela la compresenza di due forze: la spregiudicata ricerca di innovazione linguistica e la tensione verso un classicismo da reinterpretare. Al suo interno è possibile ritrovare temi quali l’ambiente cortigiano, la censura, la lotta tra regola e natura, e l’attenzione alle questioni teoriche legate alla letteratura e alla poesia, che hanno permesso all’opera di avere uno straordinario successo nazionale e internazionale. Nell’adattamento diretto dal regista campano, la cui scrittura drammaturgica è stata affidata a Linda Dalisi, il confronto con il rigore del verso di Tasso è diventato lo stimolo creativo, con la musica a fare da motore verso una ricerca in cui non è l’Amore in quanto scoperta il punto centrale, bensì la forma che esso assume in ogni essere umano.

AMINTA
di Torquato Tasso
drammaturga Linda Dalisi
con Michelangelo Dalisi, Emanuele Turetta, Matilde Vigna, Giuliana Bianca Vigogna
regia Antonio Latella
production Brunella Giolivo
produzione stabile mobile in collaborazione con AMAT

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Torna il cineforum del San Marco

    • dal 22 settembre 2020 al 16 marzo 2021
    • Teatro San Marco
  • Caravaggio, Burri, Pasolini: la grande mostra al Mart

    • dal 9 ottobre 2020 al 5 aprile 2021
    • Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea
  • Al Muse una foresta di luce, da ascoltare

    • Gratis
    • dal 18 dicembre 2020 al 31 maggio 2021
    • MUSE - Museo delle Scienze di Trento
  • Le mostre del Mart a Trento: Salvotti alla Civica, Moggioli alle Albere

    • dal 3 febbraio al 4 aprile 2021
    • Palazzo delle Albere
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrentoToday è in caricamento