rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Eventi Ala

Ala capitale della Cultura nel 2024? Presentata a Roma la candidatura

Un dossier di 60 pagine per raccontare la storia della "città del velluto", che si candida ad ospitare il grande evento nel 2024

Ala capitale della Cultura: è questo il sogno del borgo trentino, "terra di confine e porta verso l'Europa" come è stato definito nella presentazione del progetto, che si candida insieme ad altre 23 città italiane per il 2024. Un sogno messo nero su bianco dai diversi soggetti coinvolti, in primis quelli istituzionali (Comune, Provincia autonoma di Trento, Comunità di Valle, Consorzio Comuni) e tutto il sistema culturale provinciale. La candidatura, infatti, riguarda tutto il territorio: partner fondamentale come Apt, Fai, Coni, Centrale Fies, Oriente Occidente, ma anche i musei provinciali come Mart Buonconsiglio e Museo della Guerra. Partecipano naturalmente anche la Soprintendenza per i Beni Culturali, e la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

Uno sforzo comune, insomma, per sostenere una candidatura che darebbe lustro a tutto il territorio. "Un importante passaggio che consentirà valorizzare ulteriormente il sistema espositivo locale, dando valore aggiunto a tutto il sistema trentino", ha commentato l'assessore provinciale alla Cultura Mirko Bisesti presentando ufficialmente il progetto. Per il 2024 si prevede la creazione di due importanti spazi museali come il Museo del Tessuto, che racchiuderà la storia dei secoli che fecero del borgo la "città del velluto", ed il Museo del Pianoforte. Entrambi dipenderanno dal Castello del Buonconsiglio di Trento e saranno ospitati a Palazzo Taddei, già utilizzato negli anni, ma non stabilmente, per eventi culturali. 

"La cultura che avvolge" è il titolo del progetto. Il riferimento è al velluto, la cui produzione rese grande la cittadina tra il '500 ed il '700. L'eredità culturale di quel periodo è anche al centro del festival "Città del Velluto", giunto alla 25esima edizione, dedicato alla storia ed all'arte barocca. Una riscoperta culturale che negli anni è divenuta sempre più importante fino a far ipotizzare la candidatura a Capitale della Cultura. Il dossier, di 60 pagine, è stato consegnato a Roma nei giorni scorsi. A gennaio ci sarà una prima selezione dopo la quale i candidati passeranno da 24 a 10, ed in primavera partirà l'ier che porterà a nominare la città scelta. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ala capitale della Cultura nel 2024? Presentata a Roma la candidatura

TrentoToday è in caricamento