menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Whirlpool: settanta licenziamenti nei prossimi due anni

I sindacati puntano su 25 prepensionamenti volontari e spingono inoltre affinchè l'azienda punti su interventi che migliorino l'efficienza della produzione. Intanto prosegue la trattativa e nei prossimi giorni si aprirà anche il vertice con la Provincia

Settanta persone perderanno il loro posto di lavoro nello stabilimento Whirlpool di Spini di Gardolo, esuberi che verranno attuati nel corso del prossimo biennio 2012-2013. Su cento dipendenti che l'azienda aveva deciso di licenziare, solo trenta manterranno l'impiego.

 
Nel corso del primo faccia a faccia tra sindacati e azienda, per limitare l'impatto sociale degli esuberi, i responsabili della multinazionale di elettrodomestici avevano garantito una fuoriuscita morbida per i lavoratori conivolti, dando la propria disponibilità all'attuazione di un contratto di solidarietà e privilegiando la messa in mobilità di coloro che si avviano alla pensione.
 
I sindacati puntano su 25 prepensionamenti volontari e  spingono inoltre affinchè l'azienda punti su interventi che migliorino l'efficienza della produzione. Nel 2012 si parla già di 2,8 milioni di investimenti assicurati.  Intanto prosegue la trattativa e nei prossimi giorni si aprirà anche il vertice con la Provincia.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento