menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

CGIL: "Bene l'operazione ex Whirlpool, all'Ariston licenziamenti bloccati"

"L'ipotesi di subentro nel compendio Whirlpool da parte della Vetri Speciali va accolta positivamente come opportunità per non disperdere le professionalità, dare un'occasione di ricollocazione ai lavoratori, e rafforzare il tessuto produttivo locale". Queste le dichiarazioni del segretario della Cgil trentina Franco Ianeselli, elaborate congiuntamente alla Fiom, sezione di categoria del sindacato. Dichiarazioni "a caldo" dopo la notizia di ieri del probabile subentro dell'azienda Vetri Speciali nello stabilimento di Spini. "La prudenza in questo caso resta comunque d'obbligo - prosegue la nota - a due anni dall'annuncio della chiusura e a sei mesi dalla riconsegna dello stabilimento a Trentino Sviluppo. Attendiamo quindi le verifiche tecniche da parte della Provincia indispensabili a dare prospettive concrete e a poter quindi avviare il confronto sindacale".


Sul fronte Ariston il sindacato comunica un altra notizia: la procedura di mobilità dei 45 lavoratori è stata ritirata ed i licenziamenti restano quindi bloccati. Questo era anche l'auspicio espresso ieri dall'assessore Olivi in una nota. "La decisione è stata assunta dalla multinazionale in conseguenza della mancata operatività della new.co che avrebbe dovuto subentrare nelle attività produttive - si legge in una nota di via Muredei-. Per ora quindi, i licenziamenti sono bloccati. 
Proprio l'altro giorno le maestranze dello stabilimento di Rovereto, riunite in assemblea, avevano deciso di tornare a mobilitarsi di fronte all'incertezza dell'avvio della nuova società". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento