menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo, tagli alla promozione e alle Apt 1,7 milioni in meno

Secondo il direttore di Trentino Marketing, Paolo Manfrini, per far fronte alla possibile saturazione del mercato bisogna incrementare l'internazionalizzazione: si punterà sull'estero, soprattutto Germania

Turismo, taglio del 10% alle risorse per la promozione: alle Apt 1,7 milioni in meno rispetto al 2011, quando le risorse destinate alle Apt ammontavano a 16,9 milioni di euro. Secondo il direttore di Trentino Marketing, Paolo Manfrini, per far fronte alla possibile saturazione del mercato bisogna incrementare l'internazionalizzazione: si punterà sulla promozione all'estero, soprattutto in Germania.

"Le risorse destinate al turismo del trentino subiranno quest'anno un taglio del 10% ma la diminuzione finanziaria dovrebbe essere compensata dagli apporti dei privati, grazie anche alle novità fiscali introdotte dalla Provincia in termini di finanziamento alle aziende e ai consorzi per il turismo".
 
Così l'assessore all’agricoltura,foreste, turismo e promozione Tiziano Mellarini ha annunciato la consistente riduzione dei fondi destinati alla promozione turistica. In una serie di incontri sul territorio (gli ultimi ieri a Comano Terme e Madonna di Campiglio), Mellarini ha illustrato alle Apt di ambito, ai sindaci e agli amministratori della zona le ragioni delle nuove politiche turistiche della Provincia Autonoma. Per far fronte ai tagli e aiutare le Apt ad avere bilanci sani, si punterà sul contributo delle imprese private, che riceveranno particolari incentivi fiscali. 
 
Ad entrare nel dettaglio della questione è il dirigente del Dipartimento turismo, commercio, promozione e internazionalizzazione, Paolo Nicoletti, che nell'incontro di Comano Terme ha precisato i dettagli della manovra, prevista nella Finaziaria della Provincia 2012: le aziende che faranno affluire risorse al turismo avranno una detrazione fiscale Irap del 50% della cifra versata; inoltre sarà possibile dedurre il versamento anche in sede di dichiarazione dei redditi, per l'Ires. "Si tratta - ha concluso Nicoletti - di una norma già operativa, stiamo solo definendo in questi giorni quali saranno le tipologie di versamento e l'entità minima di questo contributo, che dovrebbe essere pari a 1.000 euro per le imprese che operano nel campo turistico e 500 euro per tutte le altre".
 
Le nuove misure vanno nella direzione di un progressivo alleggerimento della partecipazione della Provincia ai bilanci delle Apt. Infatti, come ricorda Nicoletti,"nel 2002 vennero privatizzate le aziende per il turismo, con il presupposto che ci fosse un'ampia base privata e che gran parte delle risorse che alimentavano i bilanci delle aziende venissero dai privati. Non è ancora così, visto che due terzi dei bilanci delle Apt si basano tuttora su trasferimenti provinciali". 
 
All'incontro di Comano è intervenuto anche il direttore di Trentino Marketing, Paolo Manfrini, che ha spiegato quale sarà la linea dei prossimi mesi. "Stiamo puntando ad aumentare l'internazionalizzazione, incentivando la nostra azione sui mercati esteri, in Germania prima di tutto. Attualmente, infatti, il mercato italiano in Trentino è vicino all'80%: è quindi saturo e in prospettiva non crescerà molto, anche a causa della crisi internazionale che sta colpendo soprattutto l'Italia e la classe media. Per non perdere quote di mercato - ha chiosato Martini - dobbiamo rivolgerci all'estero e destagionalizzare, ricette che ritengo si applichino bene alle Terme di Comano, una zona davvero unica con un'acqua le cui qualità terapiche sono state scientificamente provate".
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento