Truffa delle case vacanza dalla Sardegna a Campiglio: sgominata banda al femminile

Quattro donne denunciate per truffa, solito copione ma questa volta ad ampio raggio: da Cortina alle coste toscane

Case vacanza inesistenti dalla Sardegna a Madonna di Campilio, passando per prestigiose località turistiche come Livigno, l'Isola d'Elba, e perfino Cortina. Una banda di truffatori è stata sgominata dai carabinieri di Pavia dopo quasi tre anni di indagini. Una banda tutta al femminile: quattro donne, una residente in provincia  di Cagliari, le alltre nel milanese, 24 anni la più giovane e 76 la più anziana. 

Le truffatrici proponevano alle vittime case in affitto anche in Trentino, utilizzando siti internet ma anche mail e numeri di telefono otteuti illeitamente. Le accuse sono di truffa, sostituzione di persona ed associazione a delinquere. Come spesso accade in questi casi il versamento della caparra era obbligatorio, l'acconto veniva quindi incassato subito e le vittime si accorgevano della truffa troppo tardi, a volte anche giunti sul lugo delle vacanze e constatando di persona l'inesistenza dell'appartamento. 


 

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • "Cavalli pelle e ossa, con gli zoccoli spezzati": la denuncia di Oipa Trentino

  • Alzheimer, nasce la Carta dei Diritti per chi si prende cura di un familiare

I più letti della settimana

  • Nuvole da fantascienza nei cieli di Trento: ecco di cosa si tratta

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

  • Incidente, auto si schianta contro camion: un ferito molto grave

Torna su
TrentoToday è in caricamento