Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Trasporto pubblico urbano, acconto ai Comuni di 10,5 milioni di euro

La delibera di Giunta approvata nella giornata di venerdì 5 febbraio prevede il finanziamento del trasporto pubblico urbano con un acconto destinato a sette Comuni trentini

La Provincia autonoma di Trento ha confermato a inizio febbraio il proprio sostegno al servizio di trasporto urbano ordinario, fondamentale per consentire ai cittadini di spostarsi agevolmente sul territorio a prezzi contenuti.

«Una soluzione importante in particolare per i nostri giovani e per gli anziani» osserva l’assessore provinciale agli enti locali Mattia Gottardi, che evidenzia la necessità di favorire l’utilizzo dei mezzi pubblici al posto dell’auto nelle città, oltre che nei borghi delle valli. Attraverso un’apposita delibera di Giunta approvata nella giornata di venerdì 5 febbraio, piazza Dante finanzierà il trasporto pubblico urbano con un acconto destinato a sette Comuni trentini del valore totale di 10,5 milioni di euro, pari alla metà dei trasferimenti assegnati agli enti locali a copertura della spesa per il servizio pubblico locale nel 2020.

L’acconto interessa le municipalità di Trento, Rovereto, Lavis, Arco, Pergine Valsugana, Mezzocorona e Albiano. I progetti sperimentali verranno finanziati sulla base della spesa effettivamente sostenuta, attraverso la seconda tranche di fine anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico urbano, acconto ai Comuni di 10,5 milioni di euro

TrentoToday è in caricamento