menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lungo l'asse del Brennero il 7% delle startup italiane

Il Trentino come la Silicon Valley, l'asse del Brennero come la Route 128, l'autostrada che percorre il "corridoio tecnologico" di Boston. Il paragone arriva direttamente dalle pagine online del Sole 24 Ore dove una mappatura delle startup a livello nazionale vede protagoniste le province tra  Modena e Bolzano, passando  naturalmente per Trento, dove si contano 151 realtà nel mondo dell'innovazione di cui 64 nel settore dell'informazione, 46 nelle attività professionali, scientifiche e tecniche e 37 nel manifatturiero.

Una piccola provincia "star dell'innovazione" scrive il quotidiano, inserita in un territorio, quello dell'asse  del Brennero, che "se fosse un'unica, lunghissima, provincia sarebbbe la terza, dopo Milano e Roma, per numero di startup innovative". Subito dopo Trento, nela classifica dell'innovazione italiana, c'è, all'ottavo posto, la provincia di Modena, e d'altro canto l'Università di Verona compare tra le parole chiave principali analizzando le sorgenti web collegate alle startup.

I collegamenti tra le Università sono tra i punti di forza dello sviluppo di così tante realtà innovative in un territorio così ristretto, ma nell'articolo si lascia anche  intendere che l'infrastruttura che collega questo corridoio, ovvero la A22, gioca un ruolo fondamentale, paragonato adirittura a quello del ponte dell'Öresund, che dal 2000 collega due nazioni altamente tecnologizzate come la Danimarca e la Svezia, permettendo il movimento di circa 20mila "pendolari del'innovazione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento