Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia Centro storico / Piazza Dante

Sospeso il Piano Casa per giovani coppie, presto nuove forme di contributo

Il boom di richieste per la riqualificazione energetica ha reso "superfluo", secondo il Servizio Autonomie Locali, il Piano casa. A gennaio nuove modalità, per ora riservate a chi ha un fondo-pensione

Cambiano i contributi per l'acquisto e la ristrutturazione della prima casa a favore di giovani coppie e nubendi. La sospensione del Piano casa previsto dalla legge provinciale 22 del 2014 è stata comunicatanei giorni scorsi ai comuni, tra cui quello di Trento che invita i cittadini a non presentare più le domande. Stop ai contributi? In realtà cambiano lemodalità, e la novità principale è costituita dal fatto che i prestiti verranno concessi a chi è già titolare di un fondo pensione, che verrà preso come garanzia. 

Dal Servizio Autonomie Locali spiegano che l'idea è quella di istituire un fondo di rotazione "autoalimentato" sullo stampo di quanto avviene da un paio di anni nella provincia di Bolzano che ha accantonato il piano casa a favore del "Bausparen", come viene chiamato in tedesco. L'iniziativa sarà presentata molto probabilmente verso la fine di gennaio, e per far partire il fondo sono stati stanziati 10 milioni di euro. Sono stati inoltre rinegoziati più di 4000 mutui clicca qui...

La ragione della sospensione del piano casa trentino sta nel successo delle detrazioni fiscali (900 domande nel 2016 per 8 milioni di euro) per la riqualificazione energetica che sostanzialmente, non essendo cumulabili con gli incentivi della legge 22/2014, hanno coperto le esigenze di coppie e nubendi, ma solamente per quanto riguarda la ristrutturazione. E chi non ha un fondo pensione? La soluzione sarà molto probabilmente quella di pensare a contributi a fondo perduto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospeso il Piano Casa per giovani coppie, presto nuove forme di contributo
TrentoToday è in caricamento