Economia Centro storico / Piazza del Duomo

Soros ospite a sorpresa del Festival dell'Economia

Annunciata la presenza a sorpresa di una delle figure più importanti, e più discusse, del mondo finanziario. La scorsa volta, nel 2012, diede la colpa della crisi alla politica

La scorsa volta, nel 2012, fece il giro del mondo la sua teoria secondo la quale le colpe  maggiori della crisi economica sarebbero da imputare alla politica e non ai mercati, che "fanno ciò per cui sono stati creati. Ed anche stavolta la notizia, diffusa poco fa, della presenza a Trento di George Soros domenica 3 giugno alle 15 al Festival dell'Econnomia di Trento è stata subito ripresa dai maggiori quotidiani nazionali.

Una sorpresa "in itinere" per il Festival, che ha aperto i battenti giovedì 31 maggio. Il magnate di origini ungheresi interverrà in un incontro al Teatro Sociale dal titolo "Di quale Europa abbiamo bisogno?". Argomento più che caldo incandescente. "La responsabilità principale della crisi - disse a Trento nel 2012 ì - ricade sulla politica, non sugli hedge funds, non sui mercati finanziari, che in fondo fanno ciò per cui sono stati creati. La politica scarica le proprie responsabilità sui mercati finanziari, ma è come sparare sul messaggero. La crisi non è stata creata dagli strumenti finanziari."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soros ospite a sorpresa del Festival dell'Economia

TrentoToday è in caricamento