menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Itea: nuove case? Meglio un piano in più. Daldoss. "La proposta nella prossima legge urbanistica"

Risparmio di suolo e incentivo per le aziende: così la proposta dell'apposita Commissione sopraelevazioni, guidata da Itea, troverà spazio probabilmente nella prossima legge urbanistica in corso di elaborazione da parte dell'assessore Daldoss

Per accrescere il patrimonio immobiliare (pubblico e privato) non serve costruire o comprare nuove case, basta aggiungere un piano a quelle che ci sono già. La proposta troverà spazio nella prossima legge urbanistica, lo ha assicurato ieri l'assessore provinciale Carlo Daldoss al termine della riunione dell'apposita Commissione sulle sopraelevazioni, guidata da Itea. In ambito privato si è registrata, nel corso degli ultimi anni, una richiesta crescente di concessioni edilizie per le sopraelevazioni: circa 700 nell'ultimo decennio a Trento, e 120 in 5 anni a Rovereto.

L'auspicio della Commissione è che questa politica possa trovare spazio anche nell'edilizia pubblica. "Nella prossima legge urbanistica vorremmo passare dal criterio della percentuale di incremento di volume per i miglioramenti energetici, a parametri e sistemi di valutazione complessivi - ha detto l'assessore - In altre parole vogliamo individuare quanto effettivamente la sorpraelevazione può portare sia come risparmio energetico che riqualificazione dell’immobile”. Nuovi strumenti che, nell'ottica della Provincia, dovrebbero servire anche come incentivo al settore dell'edilizia, in crisi da anni: "le imprese, in questo momento di crisi, possono trovare delle forme nuove di accordo con i proprietari, interessati a sopraelevare ed ampliare gli immobili esistenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Palazzo del Diavolo a Trento: ecco la leggenda

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento