SEL: "Solidarietà ai lavoratori e alle lavoratrici della Marangoni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

COMUNICATO STAMPA

Sinistra ecologia e libertà esprime il pieno sostegno ai lavoratori e alle lavoratrici della Marangoni. Nei loro confronti si sta applicando una politica industriale, ormai dilagante, basata solo sulla riduzione delle tutele e degli stipendi dei lavoratori, a fronte di vaghe promesse di investimenti.
Alla Provincia e al vicepresidente Olivi chiediamo di attivarsi immediatamente per salvaguardare il rispetto dei diritti dei lavoratori e per garantire agli stessi una vita libera e dignitosa.
Ricordiamo, inoltre, tutte le politiche a sostegno dell’azienda messe in campo in questi anni dalla Provincia a beneficio di Marangoni, frutto di accordi che devono costituire un impegno ed un vincolo per le decisioni dell'azienda.
Non è ammissibile che a luglio l’azienda ricevesse oltre un milione e mezzo dalla PAT per investimenti in innovazione ed occupazione e che, dopo soli sei mesi, non solo non vi siano tracce di questi investimenti, ma venga proposto un nuovo taglio degli stipendi. 
La Provincia deve cambiare radicalmente la sua politica industriale e per l’occupazione: favorire e finanziare gli investimenti nella ricerca applicata e nella creazione di aziende ad alta intensità di lavoro. Deve smettere di sprecare risorse nelle grandi opere (TAV) e in settori, come quello del turismo tradizionale, ormai privo di capacità di sviluppo e distruttore dell’ambiente

Torna su
TrentoToday è in caricamento