menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rinnovo del contratto per 7000 insegnanti trentini, raggiunto l'accordo sulle risorse

Accordo raggiunto tra Provincia e sindacati sulla parte economica del rinnovo del contratto

E' stato raggiunto l'accordo sulla parte economica relativo al rinnovo contrattuale per circa 7000 insegnanti trentini. Le direttive  emanate dalla Giunta provinciale all'Apran quantificano le risorse necessarie per gli adeguamenti richiesti. “Finalmente negli ultimi mesi la nostra richiesta è stata recepita nella Finanziaria 2018 –ha dichiarato la segretaria provinciale Cgil Flc Cinzia Mazzacca - Le risorse stanziate permettono il riconoscimento solo di una parte delle richieste, ma continueremo su questa strada nelle contrattazioni future. Nessun passo avanti sul part time che rimane come ora, ma sarà oggetto di trattativa a parte, entro giugno".

Il rinnovo vale complessivamente oltre 16,5 milioni di euro, di questa somma 12 milioni saranno destinati a riconoscere anche agli insegnanti trentini la stessa quota di aumenti riconosciuti con il rinnovo del contratto nazionale. A questi si aggiungono 4,8 milioni di euro come flessibilità, quindi riconosciuti in aggiunta agli aumenti nazionali e che compensano l'assorbimento dovuto al riallineamento previsto dalla normativa provinciale. Nello specifico 2,8 milioni di euro assicurano un incremento della voce “assegno di flessibilità”, che cresce per ogni docente di circa 300 euro lordi l’anno, arrivando a mille euro; i restanti due milioni aumentano il FUIS (fondo di istituto), in parte per la realizzazione di attività legate al CLIL e in parte per tutte le altre.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Nuovo Dpcm, cosa cambierà?

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, un altro lutto e +220 contagi

  • Attualità

    Sicor, sostegno da "tute blu" e studenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento