Sait, 20 degli 80 licenziati saranno ricollocati nella Cooperazione

Firmato oggi l'accordo, i sindacati: "Ruolo centrale di Agenzia del Lavoro per il futuro di tutti i licenziati"

E' stato firmato questa mattina il protocollo d'intesa per la ricollocazione dei lavoratori licenziati da Sait. L'intesa, sottoscritta dalle parti sociali, Agenzia del Lavoro e Provincia con l'assessorato al Lavoro, dovrà attuare uno dei punti centrali dell'accordo sui licenziamenti del dicembre scorso, cioè la ricollocazione di almeno 20 degli ottanta esuberi.

“Già a dicembre con il sofferto accordo sui licenziamenti avevamo detto chiaramente che la vertenza Sait non si sarebbe chiusa con quella firma, ma avrebbe dovuto prevedere un importante impegno sul fronte della ricollocazione dei lavoratori – commentano i tre segretari generali di Cgil Cisl Uil del Trentino, Franco Ianeselli, Lorenzo Pomini e Walter Alotti -. Con il protocollo di oggi la Federazione della Cooperazione si impegna alla ricollocazione stabile e a tempo indeterminato di almeno venti degli ottanta esuberi, ma è chiaro che l'obiettivo deve essere la possibilità di un rimpiego per tutti i licenziati, sotto la regia di Agenzia del Lavoro".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento