Economia Via Innsbruck

Sait e licenziamenti, Dalpalù: "Il clamore mediatico conferma l'importanza del consorzio"

"Il clamore mediatico e politico che ha accompagnato la nostra decisione conferma il ruolo e l’importanza di Sait per il Trentino".

"Il clamore mediatico e politico che ha accompagnato la nostra decisione conferma il ruolo e l’importanza di Sait per il Trentino". Così il  presidente di Sait  renato Dalpalù ha commentato, all'assemblea dei soci tenutasi nel  weekkend a Trento, la vicenda che ha portato al icenziamento per esubero di 80 dipendenti del consorzio. "Una scelta dolorosa ma necessaria" ha detto il presidente che ora consiglia "alcune valutazioni sulla relazione con i nostri collaboratori, che possono allargarsi all’intero sistema del consumo. I dipendenti sono la risorsa più importante per qualsiasi azienda, occorre stabilire un approccio diverso, e maggiore coinvolgimento negli obiettivi aziendali”. Nei prossimi mesi il presidente di Sait proporrà una revisione dello statuto riguardo anche la governance. “Una riflessione è opportuna – afferma Dalpalù – anche per aggiornare ai tempi attuali alcune regole che appaiono datate. Tra queste, il requisito della stretta territorialità nella composizione del consiglio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sait e licenziamenti, Dalpalù: "Il clamore mediatico conferma l'importanza del consorzio"

TrentoToday è in caricamento