menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Filippi & Gardumi diventa bottega storica e festeggia i 60 anni di attività

Nell'inverno 1957-58, Bruno Filippi e Mario Gardumi trovarono un locale nel quartiere della Bolghera, allora caratterizzato da  poche costruzioni, tante campagne e strade sterrate, il progetto del nuovo ospedale appena abbozzato

Nell'inverno 1957-58, Bruno Filippi e Mario Gardumi trovarono un locale nel quartiere della futura zona residenziale di Trento, la Bolghera, allora caratterizzata da  poche costruzioni, tante campagne e strade sterrate, il progetto del nuovo ospedale appena abbozzato, le caserme dei militari. Il locale adibito a laboratorio venne attrezzato con pochi macchinari e utilizzato anche come rivendita. Dal maggio 1958 iniziò ufficialmente la loro storia di imprenditori di successo con le prime assunzioni di apprendisti e in seguito di altro personale. E oggi la nota pasticceria 'Filippi & Gardumi' ha festeggiato il traguardo dei 70 anni di attività con consegna della targa di 'Bottega storica trentina' da parte dell'assessore comunale alle politiche economiche, Roberto Stanchina al titolare, Renzo Gardumi. Alla cerimonia di consegna era presente anche uno dei due fondatori, Bruno Filippi, oggi in pensione.

Una miniera di ricordi: "Si arrivava fino alla Vela (quartiere di Trento) per portare solo due paste o si andava a portare le torte con la gerla ai militari delle caserme". Ai collaboratori, racconta Bruno Filippi, "ho sempre dato la chiave del negozio, perché erano tutte persone fidate". Nella grande famiglia dei dipendenti oggi ci sono anche due fratelli kosovari, scappati dalla guerra della fine degli anni Novanta, accolti e aiutati a rifarsi una vita qui. Nulla di strano, per Renzo Gardumi, che ogni giorno distribuisce brioches gratis ai senza tetto che gravitano intorno alla zona dell'ospedale. 'Filippi & Gardumi' in questi sessant'anni non è stata solo un'azienda, ma anche una scuola: "Sette dei nostri pasticceri, dopo aver imparato il mestiere, se ne sono andati mettendosi in proprio", ricorda orgoglioso Bruno Filippi. Ma c'è anche chi alla pasticceria della Bolghera ha dedicato la vita: Corrado Benedetti, per esempio, nel laboratorio ha passato 40 anni, iniziati da apprendista e conclusi da Maestro del Lavoro.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, cosa cambierà?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, sintesi del nuovo Dpcm

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, un altro lutto e +220 contagi

  • Attualità

    Sicor, sostegno da "tute blu" e studenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento