rotate-mobile
Economia Centro storico / Piazza Raffaello Sanzio, 13

Telecom cambia nome, CRTCU: "Occhio alla bolletta"

Telecom e Tim diventeranno una società unica dal 1° maggio: un'operazione che coinvolgerà milioni di utenti e che potrebbe causare anche confusioni...dispendiose. Ecci i consigli del Centro Consumatori e Utenti di Trento per leggere la nuova bolletta, che da luglio verrà recapitata una volta al mese anzichè ogni bimestre

Telecom Italia cambia nome, o meglio si fonderà con Telecom Italia mobile in un'unica società che manterrà il nome Tim. L'operazione societaria fa drizzare le antenne alle associazioni dei consumatori, tra cui il Centro Tutela Consumatori e Utenti di Trento che avverte: sparirà il canone, ma si tratta solo di un'offerta "tutto compreso" che non necessariamente farà risparmiare.

"E' un'offerta adatta soprattutto per quelle famiglie, composte da anziani, che non vogliono rinunciare alla sicurezza del telefono fisso, ma che chiamano davvero poco - si legge in una nota diffusa questa mattina dal CRTCU - Si tratta di coloro che spendevano, anche con il vecchio abbonamento, molto meno di 10 euro al mese di traffico, e non sono poche! In questi anni ai consulenti del centro sono passate sotto agli occhi centinaia di bollette di questo genere". 

Cosa fare dopo il 1° maggio (data di passaggio alla nuova società)? Il consiglio è sempre quello di rivolgersi allo sportello di via Sazio per modificare la tariffa che verrà applicata automaticamente a tutti gli utenti Telecom, e di fare attenzione alla bolletta: la fatturazione da bimestrale diventerà mensile, così come i pagamenti, da luglio. Ecco tutti i consigli del CRTCU, clicca qui...

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecom cambia nome, CRTCU: "Occhio alla bolletta"

TrentoToday è in caricamento