Economia Centro storico / Piazza Raffaello Sanzio

Elettrodomestici: ecco cosa significano le nuove etichette

Nuove etichette per alcuni gruppi di elettrodomestici da marzo 2021. Il Centro Consumatori di Trento fa chiarezza

Nuove etichette sugli elettrodomestici per indicare l'efficienza energetica. Il Centro Ricerca e Tutela Consumatori e Utenti di Trento fa chiarezza sulla nuova metodologia di classificazione entrata in vigore dal 1° marzo 2021, viste le tante richieste di informazioni da parte dei consumatori trentini. La novità riguarda alcuni gruppi di elettrodomestici tra cui lavatrici, lavasciuga, lavastoviglie, frigoriferi, monitor e televisori. 

La nuova classificazione facilita il confronto tra i vari dispositivi elettrici. Grazie a nuove metodologie di misurazione, ai dispositivi viene assegnato un nuovo indice di consumo e quindi una diversa classe di efficienza energetica che è più vicina all'uso quotidiano che se ne fa, rispetto a quella vecchia. Con queste modifiche l'etichettatura sarà uniforme per tutte le classi di dispositivi partendo dalla lettera A fino alla G. "I dispositivi con classe di efficienza energetica A hanno un basso consumo mentre quelli con una G ne hanno uno elevato. Per il momento però, solo pochi dispositivi si troveranno nelle nuove classi A e B" spiega il Crtcu.

"Un'altra novità da segnalare - si legge nella nota - è che il consumo di lavastoviglie e lavatrici è calcolato sulla base di 100 cicli di lavaggio all'anno; si può quindi stimare rapidamente il rapporto tra consumo e uso concreto che ne faremo a casa. Si dovrebbe anche essere in grado di leggere sull’etichetta la durata dei cicli di lavaggio o risciacquo a risparmio energetico, nonché le informazioni sul volume e sul consumo di acqua".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elettrodomestici: ecco cosa significano le nuove etichette

TrentoToday è in caricamento