menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusure domenicali: lo Stato impugna la legge. Fugatti: "Ce lo aspettavamo"

Il Consiglio dei Ministri impugna la legge provinciale. Fugatti: "Norma fatta per migliorare il Trentino ed il Paese"

"Una mossa che ci aspettavamo". Questo il commento del presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e dell'assessore provinciale Roberto Failoni alla notizia che il Cosiglio dei Ministri ha impugnato la legge provinciale che impone la chiusura dei negozi e dei supermercati alla domenica e nei giorni festivi, ad eccezione dei comuni considerati ad alta attrattività turistica.

Un commento che conferma il fatto che la legge sia stata proposta ed approvata come "sfida" all'amministrazione nazionale. Un "atto di coraggio" come l'ha definito Fugatti: "c'è necessità di dimostrare coraggio per continuare a rendere il Trentino una terra dinamica, in cui le prerogative dell'autonomia vengono messe a frutto per il bene della comunità locale e per essere sempre all'avanguardia su vari fronti".

Nel frattempo la stagione estiva, già segnata dagli effetti a lungo termine dell'emergenza covid, sta trascorrendo con le serrande abbassate a Trento e nella metà dei comuni trentini. Una situazione che ha sollevato forti poemiche, non solo da parte delle categorie del commercio, ma anche dei residenti. 

"Quello deo Governo ci sembra un comportamento perlomeno contraddittorio - conclude il presidente della Provincia -  che alla fine si trasforma in un motivo di orgoglio in più per continuare a promuovere norme che contribuiscono a migliorare non solo il Trentino, ma il Paese al quale apparteniamo, come riteniamo sia quella sulle chiusure domenicali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento