menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Negozi aperti il 25 aprile e 1° maggio, Cgil: "Lavoratori liberi di decidere"

Il segretario della Filcams trentina: "C'è un disegno di legge che giace in Senato dal 2015"

“Lavoratori liberi di scegliere, ma difficile farlo quando non c'è a monte una decisione normativa” spiega Roland Caramelle della Filcams Cgil del Trentino. Come ogni anno, ed ogni anno di più, il sindacato torna a battere il tamburo in vista delle festività del 25 aprile e del 1° maggio, dopo la sentenza storica del Tribunale di Rovereto che qualche anno fa ha aperto la strada a livello nazionale per una revisione in materia.

Il lavoro festivo non è obbligatorio, la conferma della Corte d'Appello di Trento

Non c'è solamente la sentenza dei giudici roveretani: "Seve una modifica della legge, come è noto dal 2015 un disegno di legge per regolamentare le aperture festive dei negozi giace fermo al Senato - spiega Caramelle - Non si può far passare il commercio come un servizio essenziale. Non è assolutamente paragonabile né è vero che tenere aperto sempre incentiva i consumi, nè aumenta l'occupazione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento