Stato di agitazione al Meratone Uno: "Merce venduta e non consegnata"

Magazzini vuoti, fornitori sul piede di guerra ed una trentina di dipendenti in stato di agitazione anche in Trentino

Stato di agitazione al Mercatone Uno di San Michele all'Adige, proclamato dai sindacati che denunciano in una nota "una situazione grave, con merce già venduta e pagata che non è stata consegnata ai clienti, con conseguente restituzione dell'incasso".

"A otto mesi dal subentro di Shernon nella proprietà la situazione dei punti vendita è grande in affanno e c'è molta preoccupazione tra i dipendenti, ma anche i fornitori sono sul piede di guerra. Di fatto Shernon si rifiuta di incontrare le organizzazioni sindacali – prosegue Stella -. Auspichiamo nella mediazione del Ministero per convincere l'azienda a sedere al tavolo. A questo punto è necessario fare chiarezza subito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento