menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Malgara, Olivi incontra il direttore: "Dite la verità ai lavoratori"

Olivi chiede chiarezza alla direzione, che assicura il pagamento degli stipendi arretrati con il finanziamento in arrivo dagli Usa. Nel frattempo sono in fase di studio misure di sostegno ad hoc con Casse Rurali ed Agenzia del Lavoro. Olivi: "Finchè non vedo non credo"

Gli stipendi verranno pagati con i 30 milioni in arrivo dagli USA: è questa la promessa fatta questa mattina dal direttoredello stabilimentto Malgara di Borghetto d'Avio, Nicola Zanetti, all'assessore provincialle Alessandro Olivi, che ha chiesto chiarezza all'azienda. "Finchè non vedo non credo" ha commentato  l'assessore. La notizia del finanziamento in arrivo dal Pintus Group, con sede in Nevada, per l'azienda agroalimentare trentina è di alcune settimane fa.

I soldi servirebbero a ripianare i debiti, che sono però di molto superiori, ma ad aspettare i soldi dall'America sono soprattutto i 110 lavoratori ai quali, in varia misura,  spettano stipendi arretrati da mesi, con la  cassa integrazione agli sgoccioli, in chiusura a fine anno. "Ai lavoratori bisogna dire la verità. Se i soldi per il risanamento dell'azienda ci sono o non ci sono, o se pensate che non ci saranno, dovete dirlo  perché è necessario porre fine a questa situazione di insostenibile opacità. Non basta più la parola o il fax dell'ultima ora". Queste le dure parole di Olivi rivolte alla direzione aziendale nell'incontro di  questa mattina, che proseguirà nel pomeriggio con lavoratori e sindacati. L'assessore ha anche confermato che sarebbero in fase di studio misure di  sostegno ad hoc per i lavoratori della Malgara,  con il coinvolgimento dell'Agenzia del Lavoro, della Cassa Rurale Bassa Vallagarina e della catena di supermercati Poli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento