menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lidl apre un nuovo supermercato in Trentino

Taglio del nastro a Mezzolombardo per un nuovo punto vendita

Lidl, realtà leader della grande distribuzione italiana, si appresta ad inaugurare un nuovo punto vendita a Mezzolombardo (TN) in Via Alcide De Gasperi, 79. Il taglio del nastro si terrà giovedì 15 marzo alle 9.30, alla presenza del Sindaco Christian Girardi e del Vicesindaco Michele Dalfovo.

La struttura è frutto di un importante intervento di riconversione e bonifica di un’area artigianale precedentemente occupata dal mobilificio Helfer. Questa operazione si colloca all’interno di un progetto più ampio di riqualificazione di tutta Via De Gasperi, arteria principale della cittadina trentina. Una riqualificazione resa possibile anche grazie alla compabc alle spese dell’intervento. In linea con la sempre maggiore attenzione di Lidl per le tematiche ambientali, sul tetto della struttura è presente un impianto fotovoltaico da 36 kW e sono state installate due colonnine per la ricarica di auto elettriche.

Il nuovo supermercato si sviluppa su due livelli: un piano interrato con parcheggio da oltre 40 posti auto ai quali si aggiungono altri 80 posti auto esterni, mentre al piano terra si sviluppa l’area vendita di 800 mq. Questa apertura ha permesso l’assunzione di 7 nuovi collaboratori che si vanno ad aggiungere agli oltre 140 dipendenti Lidl complessivamente impiegati negli 8 punti vendita dell’Insegna presenti in provincia di Trento.

Sugli scaffali del nuovo supermercato, aperto tutti i giorni da lunedì a sabato con orario continuato dalle 8:00 alle 21:00 e la domenica dalle 08:00 alle 20:00, saranno presenti circa 2.000 prodotti, di cui oltre l’80% Made in Italy. Sarà inoltre presente un reparto panetteria che sfornerà pane fresco ed altri prodotti da forno disponibili in orario di apertura. Un occhio, infine, anche alla solidarietà: anche il nuovo punto vendita di Mezzolombardo donerà i prodotti alimentari non più vendibili secondo gli standard commerciali, ma ancora buoni e sicuri, all’Associazione Banco Alimentare Trentino Alto Adige.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento