Economia

Imprese edili: gli enti pubblici non pagano i lavori arretrati

Sono circa 500 le realtà imprenditoriali dell'edilizia che si trovano in sofferenza per i ritardi delle pubbliche amministrazioni locali sui pagamenti dei lavori effettuati

Crediti con la pubblica amministrazione per centinaia di imprese. La denuncia viene da Assoartigiani e dalle Cooperative di garanzia. In questa situazione ci sono circa 500 realtà locali, che vantano crediti nei confronti degli enti locali per somme comprese tra i 5mila e i 150mila euro. Al stima complessiva è di circa 50 milioni di euro di crediti. Soldi che non arrivano perché le pubbliche amministrazioni  - ad eccezione della Provincia che ha abbassato i tempi di pagamento da 60 a 45 giorni - non riescono a saldare il conto con le imprese, in particolare quelle del comparto edilizio, che soffre in modo particolare la crisi. La lista di attesa può durare tra i tre ed i sei mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese edili: gli enti pubblici non pagano i lavori arretrati

TrentoToday è in caricamento