Imprese edili: gli enti pubblici non pagano i lavori arretrati

Sono circa 500 le realtà imprenditoriali dell'edilizia che si trovano in sofferenza per i ritardi delle pubbliche amministrazioni locali sui pagamenti dei lavori effettuati

Crediti con la pubblica amministrazione per centinaia di imprese. La denuncia viene da Assoartigiani e dalle Cooperative di garanzia. In questa situazione ci sono circa 500 realtà locali, che vantano crediti nei confronti degli enti locali per somme comprese tra i 5mila e i 150mila euro. Al stima complessiva è di circa 50 milioni di euro di crediti. Soldi che non arrivano perché le pubbliche amministrazioni  - ad eccezione della Provincia che ha abbassato i tempi di pagamento da 60 a 45 giorni - non riescono a saldare il conto con le imprese, in particolare quelle del comparto edilizio, che soffre in modo particolare la crisi. La lista di attesa può durare tra i tre ed i sei mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento