Proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori delle funivie

240 lavoratori degli impianti di Marileva, Folgarida, Pinzolo, Tonale e Trento Funivie si sono riuniti in assemblea dichiarando lo stato di agitazione: se le relative aziende non rivedranno la decisione di disdettare il contratto di secondo livello gli operatori delle funivie sono pronti allo sciopero

Sono stati 240 i lavoratori delle funivie di Folgarida, Marileva, Pinzolo, Tonale e Trento che hanno preso parte all'assemblea tenutasi nei giorni scorsi a Dimaro in Val di Sole. Hanno indetto lo stato di agitazione a causa della disdetta unilaterale, da parte delle aziende, del contratto aziendale di secondo livello, che secondo i sindacati porterebbe a un drastico taglio delle retribuzioni con punte fino a 10 mila euro annuali. Cgil, Cisl e RSA aziendali non escludono la possibilità di uno sciopero anche in questo settore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Trentino, visite specialistiche gratuite per le donne: come effettuarle

Torna su
TrentoToday è in caricamento