rotate-mobile
Lunedì, 29 Maggio 2023
Lavoro / Rovereto

La multinazionale indiana Secure meters sceglie Rovereto e assume 25 persone

L'azienda ha scelto il Trentino come base per crescere in Europa: "Siamo rimasti molto colpiti da ciò che è stato costruito qui nell'ambito delle energie pulite"

Dopo le aziende padovane Radarmeteo e Hypermeteo, anche Secure meters trova casa negli spazi “Be Factory” di Trentino sviluppo in progetto Manifattura a Rovereto. La multinazionale indiana - che conta oltre 6.500 dipendenti, prodotti installati in oltre 50 Paesi nel mondo e 7 stabilimenti produttivi - ha infatti scelto il Trentino come base per crescere in Europa.

Da un lato il veloce accesso all’Europa continentale, dall’altro lo sbocco sul Mediterraneo. Intorno un ecosistema caratterizzato da una grande quantità di aziende che lavorano nell’ambito dell’efficienza energetica e delle energie pulite: queste le caratteristiche che hanno convinto Secure meters a insediarsi nella provincia autonoma.

Nella nuova sede, che sarà operativa entro inizio estate, verranno prodotti strumenti per il controllo delle reti di distribuzione elettrica grazie all’ausilio di moderni impianti robotici. Sono attualmente in corso le selezioni dei 25 nuovi addetti della filiale: si cercano operatori di linea, tecnici della gestione dei processi, ingegneri di prodotto e tecnici commerciali.

"L’insediamento di un gruppo industriale così strutturato in progetto Manifattura - afferma il presidente di Trentino sviluppo Sergio Anzelini - è importante per il tessuto economico locale e per le altre imprese insediate, che potranno avviare nuove collaborazioni, magari grazie al sistema già collaudato delle open challenge e delle sinergie tra aziende".

Suket Singhal, ad di SecureMeters, in visita al progetto Manifattura-2

Suket Singhal, amministratore delegato di Secure Meters

"La scelta degli spazi di Be Factory - spiega l'amministratore delegato dell’impresa Suket Singhal - è frutto di un’accurata valutazione. In Europa abbiamo già due fabbriche, una in Svezia e l’altra nel Regno Unito. Quando abbiamo deciso di aprire una terza sede nel sud del continente, abbiamo analizzato nove diverse possibilità. Abbiamo scelto il Trentino perché siamo rimasti molto colpiti da ciò che è stato costruito qui. In particolare dall’ecosistema e dalla grande quantità di aziende che lavorano nell’ambito dell’efficienza energetica e delle energie pulite".

Secure Meters si occupa di progettare, produrre e commercializzare soluzioni integrate (hardware, software e servizi) e customizzate che hanno l’obiettivo di aiutare le imprese clienti a ottimizzare l’uso delle risorse energetiche e migliorare la qualità degli ambienti domestici e di lavoro. La multinazionale impiega tecnologie di misurazione ed è stata tra le prime a implementare i sistemi di controllo della climatizzazione domestica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La multinazionale indiana Secure meters sceglie Rovereto e assume 25 persone

TrentoToday è in caricamento