Economia Centro storico / Via Rodolfo Belenzani, 19

Imup, il Comune invia il modello F24 ai contribuenti

"Per i contribuenti per cui sia stato fatto il calcolo arriverà la comunicazione dell'importo da pagare e una copia precompilata del modello F24". Lo ha annunciato il sindaco di Trento, Alessandro Andreatta

"Per i contribuenti per cui sia stato fatto il calcolo arriverà la comunicazione dell'importo da pagare e una copia precompilata del modello F24". Lo ha annunciato il sindaco di Trento, Alessandro Andreatta, a proposito dei pagamenti dell'Imu, la nuova tassa sugli immobili, spiegando che il Comune "s'impegna a spedire dati e F24 per facilitare il pagamento. Salvo diverse scelte del Parlamento ancora in discussione - ha aggiunto - si potrà pagare o in un'unica rata entro il 16 giugno o in due rate: il 16 giugno e il 16 dicembre". Non si potranno usare bollettini postali, ma solo il modello F24 in banca e alla posta.
 
Per facilitare il confronto sull'applicazione dell'Imup e per evitare l'intasamento degli sportelli comunali in vista del pagamento della nuova imposta sugli immobili, il Comune e l'ordine dei  commercialisti e degli esperti contabili dei Tribunali di Trento e Rovereto hanno deciso di collaborare congiuntamente creando uno sportello dedicato agli iscritti all'Ordine, dove i professionisti avranno l'opportunità di confrontarsi e ricevere dettagliate informazioni da parte degli addetti del servizio tributi del Comune in vista della prima scadenza dell'Imup, il prossimo 16 giugno.

Lo sportello funzionerà al di fuori dell'orario di apertura al pubblico  nei pomeriggi delle giornate di lunedì, martedì e mercoledì dal 2 maggio al 6 giugno. Il protocollo offre, inoltre, l'opportunità a Comune e Ordine, in prospettiva, di approfondire in maniera congiunta l'evoluzione normativa e giurisdizionale del nuovo tributo. Lo sportello funzionerà su appuntamento; i professionisti iscritti all'Ordine interessati ad usufruire di questa “consulenza” dovranno contattare l'Amministrazione comunale all'indirizzo tributi.comune.tn@cert.legalmail.it.

Di seguito alcune linee generali riguardo l'Imup.

Prima importante novità: l'Imup va versata anche per l’abitazione principale, che adesso, per legge, è solo l’edificio nel quale il contribuente dimora abitualmente e, nello stesso tempo, risiede anagraficamente; se il contribuente risiede anagraficamente in una casa e dimora abitualmente in un’altra, non ha diritto ad aliquote agevolate e detrazioni in nessuno dei due casi;è prevista una detrazione pari a 200 euro per l'abitazione principale. A questa somma si possono aggiungere altri 50 euro di ulteriore detrazione per ogni figlio di età inferiore a 26 anni, purché viva nella stessa abitazione per un massimo di 400 euro (quindi fino ad un massimo di otto figli).le detrazioni e le aliquote per l’abitazione principale vengono riconosciute anche ad una pertinenza, ovvero cantine, magazzini, garage, posti-macchina, tettoie.

Quanto si paga:

Non cambia nulla per i terreni fabbricabili, per i quali aumenta solo l’aliquota. Per i fabbricati, il calcolo parte come sempre dalla rendita catastale rivalutata del 5%. A questo valore, però, le legge attribuisce nuovi e più alti moltiplicatori. Ad esempio, per l’abitazione principale il moltiplicatore è 160. Al valore catastale vengono applicate differenti aliquote, concordate con la Provincia autonoma di Trento e il Consorzio dei comuni, dal momento che, tutti assieme, i Comuni trentini devono concorrere per legge con un ulteriore finanziamento al risanamento del bilancio dello Stato. Le aliquote sono queste: 0,2% per gli immobili strumentali all’attività agricola; 0,4% per le abitazioni principali e, come abbiamo visto, per una pertinenza; 0,783% per tutti gli altri immobili tranne gli alloggi sfitti da più di due anni;  1,06% per i soli fabbricati sfitti da più di due anni.
Non sono più previste, per legge, l’esenzione per appartamenti dati in uso gratuito ai figli o ai genitori, così come non ci sono più le agevolazioni così come non ci sono più le agevolazioni per gli appartamenti affittati a canone concordato. La legge non permette, al momento, particolari agevolazioni, come per il passato, per immobili inagibili o inabitabili e per immobili storici e nemmeno per abitazioni concesse in uso gratuito a genitori o figli; il decreto governativo in corso di conversione potrà prevedere qualche modifica e, dunque, non resta che attendere imminenti decisioni da parte del Parlamento.
È importante ricordare che le recenti modifiche del decreto sull’IMUP prevedono la possibilità, ma non la certezza, che le aliquote vengano diminuite nel corso del 2012 e comunque prima della scadenza della seconda rata, fissata per lunedì 17 dicembre.

Come pagare:

Salvo diverse scelte del Parlamento ancora in discussione si potrà pagare o in un'unica rata entro il 16 giugno (in questo caso, la scadenza viene spostata a lunedì 18 giugno, primo giorno lavorativo dopo il 16, che è un sabato), o in due rate, 16 giugno e 16 dicembre (termine spostato, come abbiamo visto, al 17). La legge stabilisce, inoltre, che si dovrà pagare solo con il modello F24 presso le banche e gli sportelli bancari di Poste Italiane; non si può più pagare con il bollettino di conto corrente postale.
Per facilitare il compito di chi deve pagare, il Comune di Trento si impegna a spedire a casa dei contribuenti per i quali sia stato fatto il calcolo l’importo da pagare ed una copia precompilata del modello F24.
Può darsi che il decreto-legge in corso di conversione preveda che l’anticipo di giugno possa essere pagato nei limiti del 50% dell’imposta calcolata con l’aliquota standard (0,76%), che, ad eccezione dei fabbricati rurali e delle abitazioni principali, è leggermente più bassa di quella deliberata dal Comune di Trento. Nulla vieta, però, che si paghi il 50% dell’imposta complessivamente dovuta o anche l’intero importo già in occasione della scadenza di giugno.

Per qualsiasi altro chiarimento, è possibile richiedere delucidazioni scrivendo a tributi.comune.tn@cert.legalmail.it.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imup, il Comune invia il modello F24 ai contribuenti

TrentoToday è in caricamento