rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Economia

Cresce il numero delle imprese trentine

Il 18,5 per cento delle aziende censite in provincia è a conduzione femminile, il 9,1 per cento in mano ai giovani

Buone notizie per l’economia trentina: il numero delle imprese censite in provincia di Trento è in crescita. A dirlo è la Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura di Trento.

I dati del registro imprese aggiornati allo scorso 30 giugno contano 51.304 imprese registrate, di cui 47.100 attive. Rispetto allo stesso periodo del 2021, la base imprenditoriale ha riscontrato un aumento di 250 unità registrate (+0,5 per cento) e di 444 unità attive (+1 per cento).

“La fotografia scattata dal registro delle imprese ci comunica ottimismo - commenta il presidente della Camera di commercio di Trento Giovanni Bort -. Si tratta tuttavia di una percezione tutt’altro che allineata al clima di apprensione per l’andamento della situazione economica che stiamo gestendo in questa torrida estate. Le condizioni allarmanti, che da ormai qualche mese stiamo cercando di contenere nella loro evoluzione, persistono e, anzi, si aggravano se consideriamo che la mancata conferma di fiducia al Governo Draghi ha gettato ulteriore incertezza su una situazione già afflitta da inflazione, guerra, crisi energetica, razionamento delle materie prime, pandemia e, da ultimo, siccità”.

Cosa dicono i dati

Il primo semestre dell’anno ha visto la nascita di 1.647 imprese, un valore analogo a quello rilevato tra gennaio e giugno del 2021 e in linea con i valori medi registrati nel triennio precedente all’emergenza sanitaria. Le cancellazioni, con 1.530 realtà, sono risultate in aumento su base tendenziale (+22,7 per cento), in progressiva ripresa dopo la frenata del 2020, ma ancora al di sotto della media del periodo 2017-2019.

I principali settori economici si confermano essere l’agricoltura con 11.952 imprese registrate (+50 unità rispetto al giugno 2021), il commercio con 8.253 (-59) e le costruzioni con 7.579 (+145).

Il comparto che nel periodo esaminato ha evidenziato il maggior incremento di attività registrate è stato quello dei servizi alle imprese che ha raggiunto le 7.405 unità (+303 rispetto al dato del giugno 2021, ovvero +4,3 per cento).

Imprese trentine settori economici 2022-2

Le imprese individuali continuano a rappresentare oltre la metà delle attività esistenti (il 55,2 per cento). Le società di capitale incidono per il 23 per cento, quelle di persone per il 19,8, mentre il peso delle altre forme giuridiche è pari al 2 per cento.

Al 30 giugno, il numero totale delle imprese artigiane si è assestato a 12.414 unità (il 24,2 per cento del tessuto imprenditoriale locale), con un incremento su base tendenziale dell’1,2 per cento. All’interno dell’universo delle imprese artigiane prevalgono i settori delle costruzioni (5.474 realtà) e del manifatturiero (2.342), che complessivamente rappresentano quasi il 63 per cento delle imprese artigiane.

Per quanto riguarda l’imprenditoria femminile, a giugno risultano registrate 9.469 aziende, vale a dire il 18,5 per cento delle imprese censite in provincia. Le imprese giovanili sono invece 4.684 (il 9,1 per cento del totale), mentre le imprese con titolari stranieri sono 4.110 (l’8 per cento).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cresce il numero delle imprese trentine

TrentoToday è in caricamento