rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Casa

Imis 2022, Pd trentino: "Esonerare chi accoglie i profughi ucraini"

Il primo acconto va versato entro il 16 giugno. Il dem Manica chiede di copiare il provvedimento già in vigore a Bolzano

Nei prossimi giorni arriveranno ai contribuenti le informative sull’imposta immobiliare semplice (Imis) per l’anno 2022. Due le rate previste per il versamento: il primo acconto andrà versato entro giovedì 16 giungo, il saldo entro venerdì 16 dicembre. Ma il gruppo Pd del Trentino, per tramite del consigliere provinciale dem Alessio Manica, chiede che vengano esonerati coloro che stanno accogliendo i profughi ucraini.

La proposta si ispira all’ordinanza emanata nelle scorse settimane dal presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher. Il provvedimento bolzanino prevede che i cittadini che mettono a disposizione dei rifugiati ucraini il proprio appartamento gratuitamente nel periodo compreso tra il primo marzo e il 31 dicembre 2022, hanno diritto a un'esenzione massima di cinque mesi dell'imposta municipale sugli immobili dovuta per il 2022. L’ordinanza prevede anche una riduzione della tassa sui rifiuti per lo stesso periodo.

“Il contributo dei privati cittadini nella gestione della crisi ucraina è stato fondamentale, in particolare proprio nell’accoglienza dei profughi”, spiega il consigliere Manica che sul tema ha presentato un’interrogazione per chiedere alla Giunta Fugatti se è intenzionata ad adottare un analogo provvedimento anche per il Trentino e, in caso contrario, perché abbia deciso di non farlo.

L’Imis è dovuta dalla persona fisica o giuridica titolare di diritto reale di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, superficie ed enfiteusi e, nel caso di contratto di leasing, dal soggetto che acquisisce la disponibilità in godimento dell’immobile. Il calcolo dell’imposta si basa sul valore catastale ai fini Imis del fabbricato a cui si applicano le aliquote stabilite dal Comune. L’abitazione principale (ad eccezione di quelle di lusso) non è soggetta a Imis, che si paga invece sulle seconde o terze case. Il pagamento deve essere effettuato mediante il modello F24.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imis 2022, Pd trentino: "Esonerare chi accoglie i profughi ucraini"

TrentoToday è in caricamento