rotate-mobile
Economia Rovereto

Olivi: "Ci sono altri soggetti interessati all'ex Gallox, Piva non ci ha mai creduto veramente"

Conferenza stampa oggi a Trentino Sviluppo: Alessandro Olivi, amareggiato, ha riferito della trattativa saltata "perchè Piva Group non ci ha mai creduto veramente". A rischio i 108 lavoratori in cassa integrazione: "dobbiamo trovare un pacchetto di tutele sociali per loro"

“Eravamo pronti alla firma dopo uno sforzo davvero eccezionale, che era stato condiviso anche dalla Giunta provinciale. La trattativa era conclusa, poi, abbastanza incomprensibilmente, vi è stato un dietrofront del Gruppo Piva, che evidentemente non ci aveva mai creduto veramente” così l'assessore provinciale Alessandro Olivi ha riferito oggi in una conferenza organizzata presso la sede di trentino Sviluppo, riguardo alla vicenda della trattativa per l'affidamento dell'immobile ex Gallox alla veronese Piva Group.


“Nel piano di programmazione di Trentino Sviluppo manterremo – ha detto Olivi – quelle risorse straordinarie (stanziamento da 3 milioni di euro ndr) che avevamo inserito per facilitare la reindustrializzazione dell’area e che utilizzeremo per perseguire ogni ipotesi che possa garantire sostegno all’occupazione dei lavoratori e riportare in quel sito un’attività industriale. Non ripartiamo da zero ma abbiamo in agenda alcuni incontri con interlocutori già parzialmente 'coltivati'. Non lasciamoci prendere dunque dalla delusione: i rimedi sono stare uniti e cercare un'altra soluzione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olivi: "Ci sono altri soggetti interessati all'ex Gallox, Piva non ci ha mai creduto veramente"

TrentoToday è in caricamento