rotate-mobile
Economia Centro storico / Via Giovanni Segantini

Fusioni anche per le Casse Rurali: ecco i progetti

Dopo Aldeno la Cassa Rurale di Trento potrebbe inglobare anche la vicina Valle dei Laghi, che guarda però anche ad Arco

Non solo i comuni, anche le Casse Rurali del Trentino guardano sempre più alle fusioni,  incalzate dalla richiesta di stabilità e controllo che arriva dalla banca d'Italia. Dopo la maxifusione con Aldeno e Cadine Trento potrebbe ora inglobare anche la Cassa Rurale della Valle dei Laghi, che guarda però anche ad Arco. Anche la Cassa Rurale di Folgaria è indecisa tra l'aggregazione a Rovereto, che ha appena cambiato vertici, e l'ingresso nella Cassa Rurale dell'Alta Vallagarina.

Altri progetti riguardano un futuro polo della Valsugana grazie all'unione delle rurali di Pergine, Levico, Caldonazzo e Pinè, così come un polo rotaliano che vedrebbe unirsi, questa l'ipotesi, Lavis, Mezzolombardo e Mezzocorona, eventualmente anche con Roverè della Luna. Progetti di fusione sono in fase di studio anche in Val di  Non e Val di Fiemme, e se tutti dovessero andare in porto  si arriverebbe a 15 realtà in tutto il territorio trentino. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusioni anche per le Casse Rurali: ecco i progetti

TrentoToday è in caricamento