rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Fondi

Investimenti: per le cooperative trentine sul piatto 22 milioni

Serviranno per sostenere progetti di innovazione, consolidamento o aggregazione tra imprese del territorio

Un fondo da 22 milioni di euro: a tanto ammonta la quota messa in campo per le cooperative trentine per sostenerne gli investimenti e rafforzarne il patrimonio. Il fondo partecipativo è uno  strumento di capitale misto pubblico e privato, alimentato cioè per il 49% dalla Provincia, e per il 51% da risorse finanziarie private, messe a disposizione dalla stessa Promocoop, da Cooperfidi e dai consorzi.  

I fondi, ai quali le cooperative trentine potranno accedere fino al prossimo 31 maggio, riguardano gli under 35 (1,1 milioni di euro), il comparto agricolo (9,5 milioni), il consumo (6,65), le cooperative di produzione (1,9) e quelle sociali (2,85). Così il presidente della Federazione Trentina della Cooperazione Roberto Simoni: “È uno strumento finanziario importante con una modalità assolutamente innovativa, molto virtuosa, che consente alle cooperative di poter contare su risorse utili a elaborare al meglio prospettive future. È un fondo a rotazione che serve per la capitalizzazione delle imprese cooperative, quindi a scadenza programmata, non a fondo perduto”. 

Ogni cooperativa potrà candidare al fondo progetti che dovranno avere una delle seguenti finalità: innovazione e crescita, inserimento di nuove tecnologie, consolidamento della situazione economica, patrimoniale e finanziaria, oppure sostenere aggregazioni tra imprese. E, a proposito di finalità, questo il commento del vicepresidente della Provincia Mario Tonina: “La finalità del fondo è sostenere finanziariamente i progetti d’investimento o consolidamento delle società cooperative, rafforzandone la struttura patrimoniale”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti: per le cooperative trentine sul piatto 22 milioni

TrentoToday è in caricamento