Evasione fiscale: sequestrati conti e una casa a Villamontagna

Sequestrati per confisca beni e valori pari a 2,2 milioni di euro

Sequestrati conti correnti per 434.000 euro, ed una casa a Villamontagna per un valore di 1,8 milioni di euro al legale rappresentante di una società trentina specializzata in operazioni subacquee. L'azienda era già stata oggetto di indagini negli anni 2014/2015, in quanto coinvolta in un giro internazionale di evasione fiscale.

A distanza di anni i finanzieri sono tornati per ulteriori attività ispettive, al seguito delle quali sono stati contestati omessi versamenti delle ritennute per 2,2 milioni di euro. La Guardia di Finanza, al termine delle ispezioni, ha quindi richiesto al Gip, ed ottenuto, il sequestro finaizzato alla confisca di beni fino al raggiungimento del valore equivalente.

Potrebbe interessarti

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Orso M49, Fugatti firma una nuova ordinanza: "Sì all'abbattimento in caso di grave pericolo"

  • Pasubio: finalmente riaperta la Strada delle 52 gallerie

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

  • Orso M49: la Provincia pubblica, cinque giorni dopo, il video della cattura

  • In montagna senza smartphone: il rifugio è gratis

  • Si tuffa nel lago e sviene: è la "sincope da immersione", recuperato dai Vigili del Fuoco a nuoto

Torna su
TrentoToday è in caricamento