menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fatture elettroniche: le imprese di Trento e Bolzano le più virtuose in Italia

Quasi un decimo delle fatture registrate dalla piattaforma camerale nazionale si devono alle 5.400 imprese accreditate delle due province autonome, Bolzano in testa con poco meno di 64.000 fatture

In Italia, i più frequenti utilizzatori della fatturazione elettronica del sistema camerale sono gli imprenditori di Bolzano, seguiti da quelli di Trento: quasi un decimo delle fatture registrate dalla piattaforma camerale si devono alle 5.400 imprese accreditate delle due province autonome, Bolzano in testa con poco meno di 64.000 fatture. Medaglia di bronzo per Roma, con 27.000 fatture e quasi 2.300 imprese iscritte. A seguire, Torino e Bari, entrambe con oltre 22mila fatture registrate tra ottobre 2014 e aprile 2018. Bolzano conferma saldamente il proprio primato anche nella graduatoria per numero di imprese aderenti. Al secondo posto però sale Lecce, con 2.321 aziende iscritte, seguita da Roma (2.287), Bari (2.234), Trento (2.115) e Torino (1.945). 

In generale - dicono i dati della Camera di commercio - sono oltre un milione le fatture emesse gratuitamente, a fine aprile, con il servizio delle Camere di commercio dalle circa 90.000 imprese aderenti. Ad apprezzare il servizio, soprattutto - ma non solo - le imprese di piccole dimensioni. Il 41% delle attività che, a partire da ottobre 2014, si sono registrate alla piattaforma, sono imprese individuali, circa il 22% società di persone, il 31% società di capitali. Quasi 7 su 10 di queste aziende hanno un fatturato inferiore al milione di euro e poco meno del 94% ha meno di 15 addetti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento