rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Economia

Come chiedere il bonus psicologico da 600 euro

Definite le modalità per la presentazione delle domande, dal 25 luglio

Il bonus psicologo c'è e possono chiedere il contributo da 600 euro tutti i cittadini con un reddito annuo inferiore ai 50mila euro e che abbiano la necessità di seguire un percorso di supporto e aiuto. L'Isee è dunque necessario per richiedere il bonus psicologo. L'Inps nella circolare n. 83/2022 definisce una volta per tutte requisiti, condizioni e modalità di richiesta del bonus, che arriva per sostenere chi, anche a causa dei due anni e mezzo di pandemia, si ritrova a dover affrontare difficoltà di vario tipo (depressione, ansia, stress e fragilità psicologica). Il contributo sarà  assegnato con una graduatoria basata per l'appunto sull'Isee e, a parità d'Isee, sull'ordine cronologico delle domande.

Leggi tutte le notizie su TrentoToday

Il contributo è stato introdotto dal dl 228/2021 convertito dalla legge 15/2022. Le regioni (e le province autonome di Trento e Bolzano) possono erogare, ai soggetti che ne facciano richiesta, un contributo per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia presso specialisti privati iscritti come psicoterapeuti all'albo psicologi. Il beneficio, in misura massima di 600 euro a persona, è parametrato all'Isee (importo più alto per Isee più basso). In caso di Isee inferiore a 15.000 euro l'importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell'importo massimo stabilito in 600 euro per ogni beneficiario; in presenza di Isee compreso tra i 15.000 e i 30.000 euro, l'importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell'importo massimo stabilito in 400 euro per ogni beneficiario. Infine in caso di Isee superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro, l'importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell'importo massimo di 200 euro per ogni beneficiario. 

L'Inps si occupa dell'attività di ricezione e gestione delle domande. A chi è rivolto il bonus? Alcune precisazioni sono necessarie, ad esempio si intende:

  • per "beneficiario" ogni persona in condizione di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica, a causa del Covid e della conseguente crisi socioeconomica;
  • per "richiedente" il soggetto, non sempre coincidente con il beneficiario, che presenta la richiesta di accesso al beneficio;
  • per "professionista" lo specialista psicoterapeuti che ha aderito all'iniziativa;
  • per "codice univoco" il codice alfanumerico di 12 caratteri, associato al beneficiario, e che rappresenta il valore del beneficio attribuito a scalare;
  • per "seduta" s'intende la seduta di psicoterapia.

È un bonus una-tantum, non lo si può richiedere due volte. Oltre all'Isee sotto i 50mila euro è necessaria la residenza in Italia. Per la domanda serve ancora un po' di pazienza: si parte il 25 luglio 2022, esclusivamente in via telematica tramite servizio "Contributo sessioni psicoterapia" con una delle seguenti modalità:

  • Portale web, con servizio online sul sito Inps accessibile tramite SPID di livello 2 o superiore, oppure tramite carta identità elettronica (Cie) o carta nazionale dei servizi (Cns);
  • Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 (gratuito dal fisso) o il numero 06 164.164 (da cellulare, a pagamento).

L’Inps verificherà il possesso dei requisiti per l’accesso al contributo in oggetto sulla base delle informazioni disponibili nei propri archivi e di quelle reperibili attraverso il collegamento alle banche dati di altre amministrazioni pubbliche. "Al termine del periodo stabilito - continua ancora l’Inps - per la presentazione delle domande saranno stilate le graduatorie per l'assegnazione del beneficio, distinte per Regione e Provincia autonoma, tenendo conto del valore Isee e, a parità di valore Isee, dell’ordine di presentazione. Il completamento della definizione delle graduatorie verrà comunicato con apposito messaggio, pubblicato sul sito istituzionale.L'esito della richiesta verrà altresì notificato tramite SME (un Sms, ndr) e/o mail ai soggetti richiedenti ai recapiti indicati in domanda e sarà consultabile sulla medesima procedura utilizzata per la presentazione della domanda, in particolare, nella sezione “Ricevute e provvedimenti”.

A ogni beneficiario viene comunicato un codice univoco, che individua il contributo assegnato e che dovrà essere comunicato al professionista per ogni sessione di psicoterapia. Il professionista, in apposita sezione, dovrà indicare il codice univoco, in fase di prenotazione o di conferma della sessione di psicoterapia, unitamente al codice fiscale del beneficiario. L'erogazione dell'importo spettante, nella quota massima di 50 euro a seduta, verrà erogato direttamente a favore del professionista secondo le modalità da esso indicate. Il beneficiario avrà 180 giorni di tempo, decorrenti dalla data di pubblicazione del messaggio che comunica il completamento della graduatoria, per usufruire del bonus.

La piattaforma on line è in via di imminente attivazione: manca poco al 25 luglio

Fonte: Today

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come chiedere il bonus psicologico da 600 euro

TrentoToday è in caricamento