menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo: dopo l'inverno da record positivi i primi dati sull'estate

Incoraggianti i primi dati sull'estate ancora in corso: arrivi +6%, soprattutto da pparte degli italiani, e ricavi medi per camera in aumento

Estate positiva per il turismo in Trentino. Dopo l'inverno da record i primi numeri della bella stagione diffusi dall'Ispat fanno ben sperare. I dati si riferiscono ai movimenti turistici in Trentino a luglio e nella prima metà di agosto, a cui si sommano quelli sull'intero periodo gennaio-luglio, sono frutto di una ricerca condotta su 1.052 strutture ricettive.

La stima relativa al mese di luglio mostra a sua volta risultati decisamente positivi. Gli arrivi si incrementano nell’ordine del 6,3% rispetto allo stesso mese dello scorso anno e le presenze risultano in aumento di circa il 5%. I pernottamenti negli esercizi alberghieri e complementari del mese di luglio rappresentano circa il 33% delle presenze della stagione estiva. 

In particolare sono gli italiani a fornire un’ottima performance nel mese di luglio crescendo dell’8,4% negli arrivi e del 6,2% nelle presenze. Cresciuti rispetto all'anno scorso anche i ricavi medi per camera: dai 121 euro di giugno 2016 agli attuali 134. Un dato, quest'ultimo, che chiude il quadro della situazione: l'aumento non è legato ad una "svendita" del prodotto turistico, che anzi costa più caro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento