Economia Centro storico / Piazza Dante

Turismo: ancora numeri da record, estate 2017 la migliore di sempre

Cresce l'utilizzo di alberghi di lusso, da una parte, e di campeggi e B&B dall'altra. Il fenomeno riguarda tutta l'Italia ed è un trend in atto da qualche anno

L'asticella del turismo trentino continua ad alzarsi: anche i dati dell'estate 2017 parlano di record. I dati sono stati diffusi dall'Ispat, l'Istituto Provinciale di Statistica, sulla base dei numeri sugli arrivi e le presenze forniti da alberghi, campeggi ed altre stutture ricettive.

Il boom del Trentino ricalca quello nazionale, che ormai da qualche annno vede il settore in crescita, un fenomeno dovuto alla rirpesa del turismo interno sia nazionale che europeo. Gli arrivi in Trentino sono cresciuti dell’8,8% e le presenze del 7,2% rispetto all’estate 2016. In valore assoluto si tratta di oltre 9 milioni e mezzo di pernottamenti, il miglior risultato di sempre.

Il numero di turisti che hanno soggiornato in Trentino nella stagione estiva 2017 è in crescita e conferma l’andamento positivo delle ultime due stagioni. Gli alberghi aperti nella stagione estiva sono stati 1.485 con una disponibilità di oltre 91.000 letti; il 52% dei letti viene offerto dalla categoria tre stelle. Il grado di utilizzo delle strutture alberghiere è risultato pari al 65%; il valore più elevato è stato registrato nella categoria quattro stelle (80%). La permanenza media più lunga si rileva negli alberghi a 4 stelle superior e 5 stelle con 4,6 giorni, rispetto ad una media provinciale che si attesta sui 4,2 giorni.

La crescita è ancora più marcata negli esercizi complementari (campeggi, B&B, case vacanza, rifugi, agritur) scelti in prevalenza dagli stranieri, con gli arrivi che fanno segnare un incremento del 13,5% e le presenze del 10,7%. Ottimi risultati si registrano, in particolare, per i campeggi (+9,1%) e le case e appartamenti per vacanza (+10,8%) che, insieme, totalizzano oltre il 67% delle presenze del comparto.

A confermare la ripresa del turismo interno nazionale c'è il dato che riguarda i turisti provenienti dalle regioni vicine: Veneto e Lombardia, che insieme hanno portato in Trentino 2,5 milioni di visitatori, sui 9,5 totali. Il grda si conferma invece meta per eccellenza del turismo straniero. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: ancora numeri da record, estate 2017 la migliore di sempre

TrentoToday è in caricamento