Turismo in crisi per il coronavirus, la senatrice Testor: "Sospendere le tasse"

Sospendere le tasse all'intero settore del turismo, questa la richiesta della senatrice trentina di Forza Italia

Turismo in ginocchio per l'emergenza coronavirus. Non si contano le disdette di prenotazioni negli alberghi del Trentino, dove, ricordiamolo, le piste sono aperte e gli impianti perfettamente agibili. E proprio da una senatrice trentina, Elena Testor di Forza Italia, arriva la richiesta al Goveno di sospendere tasse e mutui alle imprese del settore.

"Il Governo garantisca fondi di integrazione salariale per i dipendenti delle imprese turistiche e sospenda il pagamento di tasse, contributi e mutui prima che le cancellazioni costringano molte di loro a ridurre il personale o addirittura a chiudere l'attività a causa dell'emergenza legata al corona virus". E' la richiesta rivolta dalla senatrice al Ministro dell'Economia.

Sul fronte occupazioale, in Trentino, i sindacati hanno chiesto il ricorso al Fondo di solidarietà per i 1.300 addetti degli impianti di risalita che ora sono a rischio di recessione anticipata del contratto. "In tutte le località turistiche del Trentino si segnala in questi giorni una notevole presenza di ospiti provenienti dai principali Paesi europei, che possono sciare su piste ottimamente innevate e apprezzare l’ospitalità trentina garantita dalla professionalità e dall’impegno di tutti gli operatori del settore" ricorda una nota del sito istituzionale Visittrentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

  • Trento, spacciatore sfida la polizia: «Sapete che sono uno spacciatore, ma oggi con me non lavorate». Arrestato in piazza

Torna su
TrentoToday è in caricamento