Economia Centro storico / Via Giovanni Segantini

Cooperazione, Pancher sfida Schelfi alla presidenza

All'assemblea dei soci del 15 giugno, a cui spetta la scelta del nuovo presidente, Pancher rappresenterà la corrente che contesta il metodo della riconferma di Schelfi, che è in lizza per il quarto mandato

E' Sandro Panchèr, presidente della Cassa Rurale di Mezzocorona e di Promocoop, il candidatro alternativo alla presidenza della Federazione della Cooperazione accanto al presidente uscente Diego Schelfi, disponibile al quarto mandato, e all'altro probabile candidato Ermann Bona.

L'ufficializzazione della candidatura di Panchér è arrivata in una conferenza stampa nella sede del colosso cooperativo in via Segantini. Con il presidente di Promocoop c'erano anche Giuliano Beltrami e Marina Mattarei, attuale vicepresidente della Federazione. Sono i tre che in Consiglio di Amministrazione avevano votato contro la riconferma di Schelfi.
 
All'assemblea dei soci del 15 giugno, a cui spetta la scelta del nuovo presidente, Pancher rappresenterà la corrente che contesta il metodo della riconferma di Schelfi, e rilancia, in termini programmatici, un legame con la base cooperativa che a suo dire si è andato perdendo. Pancher è sposato e ha tre figli.  Dal ‘90 al ‘95 è assessore all’agricoltura del Comune di Mezzocoron. Dal ‘87 al’05 è consigliere del consorzio ortofrutticolo Val d’Adige, rappresentante del comitato tutela della Rotaliana, componente assemblea e comitato esecutivo dell’ente sviluppo agricoltura trentina. È presidente della Cassa Rurale di Mezzocorona. Ha al suo attivo una candidatura con l’Unione per il Trentino, il partito di Lorenzo Dellai.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooperazione, Pancher sfida Schelfi alla presidenza

TrentoToday è in caricamento