Domenica, 14 Luglio 2024
Economia Centro storico / Via Torre Verde

Risparmio energetico in casa: contributi fino al 30%

Lo prevede la delibera proposta da Ugo Rossi, in cui sono definiti i criteri di attuazione dell'articolo 43 della legge finanziaria 2012 e che ha ottenuto il parere favorevole della quarta commissione

Chi vuole ristrutturare la prima casa di proprietà per il miglioramento energetico dell'edificio, potrà ottenere un contributo pubblico del 30% su una spesa massima di 110 mila euro (120 mila per i nuclei familiari con almeno 3 figli, spesa minima: 10 mila euro), purché presenti domanda corredata da tutta la documentazione richiesta, compresa Dia o concessione edilizia, fra il primo marzo e il 16 aprile, oppure fra il 15 maggio e il 29 giugno.

Lo prevede la delibera proposta dalla Giunta provinciale con l'assessore Ugo Rossi, in cui sono definiti i criteri di attuazione dell'articolo 43 della legge finanziaria 2012 e che ha ottenuto il parere favorevole della quarta commissione del Consiglio provinciale riunita a palazzo Trentini.
 
Il testo mira a fronteggiare la crisi che ha colpito soprattutto le piccole imprese del settore edilizio e ad aiutare le giovani coppie. Per la maggioranza hanno votato a favore il presidente della Commissione Civico e Ferrari (Pd), Panetta (Upt), Magnani (Gruppo misto) e Ottobre Patt). Astenuti, ma non senza aver apprezzato alcuni punti del provvedimento, gli esponenti dell'opposizione Casna (Ln), Viola e Morandini (Pdl).
 
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risparmio energetico in casa: contributi fino al 30%
TrentoToday è in caricamento