menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Previdenza integrativa per casalinghe e coltivatori: stanziati 1,2 milioni

Lo ha stabilito oggi la Giunta provinciale, su proposta dell'assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni, che ha assegnato questa somma all'Apapi, Agenzia provinciale per l'assistenza e la previdenza integrativa

Sono in arrivo 1.250.000 euro per interventi di previdenza integrativa a favore di persone casalinghe, lavoratori stagionali e coltivatori diretti, mezzadri e coloni. Lo ha stabilito oggi la Giunta provinciale, su proposta dell'assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni, che ha assegnato questa somma all'Apapi, Agenzia provinciale per l'assistenza e la previdenza integrativa. In base alla legge 7/1992, vengono assegnati interventi di previdenza integrativa a favore di persone casalinghe se residenti da almeno 5 anni nella regione Trentino-Alto Adige, in base alla condizione economica del nucleo familiare e alla presenza o meno di minori o familiari non autosufficienti; lavoratori stagionali dei settori turistico e agro-forestale se disoccupati e residenti in Trentino - Alto Adige da almeno tre anni; coltivatori diretti, mezzadri e coloni, se operano in aziende zootecniche che si trovano in condizioni particolarmente sfavorite. Per info: Apapi - Agenzia provinciale per l'assistenza e la previdenza integrativa tel. 0461 493234 (lun-ven dalle 9.00 alle 13.00) e-mail agenzia.prev@provincia.tn.it - www.apapi.provincia.tn.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento