Congedo per i papà: 350 euro ogni due settimane fino a quattro mesi

Estesa la norma sul congedo parentale: ecco cosa prevede la delibera adottata oggi dalla Giunta

Congedo parentale per la cura dei figli: più coinvolgimento dei papà. Una delibera della Giunta provinciale, adottata oggi su proposta del vicepresidente e assessore allo sviluppo e al lavoro Alessandro Olivi, punta a diffondere maggiormente l’utilizzo del congedo parentale anche fra i padri, oltre che fra le madri, anche al fine di favorire l’occupazione femminile e la permanenza delle donne nel mercato del lavoro.

La misura adottata prevede un sostegno economico pari a 350 € ogni 15 giorni continuativi di congedo fruito, per un massimo di quattro mesi per figlio. L'opportunità è fruibile fino al compimento del dodicesimo anno del figlio. Per accedere al sostegno economico il papà deve fruire di almeno 15 giorni continuativi di congedo.

Il sostegno economico non è riconosciuto in caso di fruizione su base oraria del congedo parentale, né è riconosciuto, neppure proporzionalmente, per periodi inferiori ai 15 giorni. I contributi sono cumulabili con analoghe agevolazioni previste dalla normativa nazionale. Nel caso in cui la madre sia lavoratrice autonoma, il sostegno economico è riconosciuto anche durante il periodo in cui la madre lavoratrice autonoma beneficia dell’indennità di maternità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento